segui LMN:     

Se la lavanderia a gettoni ha costi troppo alti, passate al vapore

0 commenti

Normal
0

14

false
false
false

IT
X-NONE
X-NONE

/* Style Definitions */
table.MsoNormalTable
{mso-style-name:”Tabella normale”;
mso-tstyle-rowband-size:0;
mso-tstyle-colband-size:0;
mso-style-noshow:yes;
mso-style-priority:99;
mso-style-parent:”";
mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt;
mso-para-margin:0cm;
mso-para-margin-bottom:.0001pt;
mso-pagination:none;
text-autospace:ideograph-other;
font-size:12.0pt;
font-family:”Times New Roman”,serif;
mso-bidi-font-family:”Arial Unicode MS”;
mso-font-kerning:1.5pt;
mso-fareast-language:ZH-CN;
mso-bidi-language:HI;}

Negli ultimi anni, sono stati numerosissimi i piccoli imprenditori che, allo scopo di generarsi una piccola rendita integrativa da affiancare ai propri normali profitti, hanno investito nell'apertura di una piccola lavanderia automatica. In effetti, con una buona pianificazione e una saggia scelta di location e dimensioni, l'investimento può essere interessante; tuttavia si pone un grosso ostacolo all'ottenimento di guadagni davvero considerevoli, ossia l'entità delle spese legate al consumo energetico. Una lavanderia a gettone ha infatti un consumo energetico molto elevato, e questo in Italia, viste le tariffe di settore, è molto costoso e penalizzante.

Questo problema, che per molti ha rappresentato un ostacolo finora insormontabile, è però oggi risolto, grazie allo sfruttamento di una tecnologia che non era mai stata applicata nel settore, e che va a sostituire quella elettrica, costosa e inefficiente. Stiamo parlando degli impianti a vapore per lavanderie automatiche, che vengono implementati centralizzando in una piccola caldaia ad alta efficienza la generazione di vapore utilizzato per riscaldare sia l'acqua utilizzata per i lavaggi che gli essiccatoi.

Un tempo, per questa funzione, si utilizzavano resistenze elettriche, che richiedevano consumi molto più elevati; oggi, il sistema a vapore permette di contenere drasticamente l'impiego di energia elettrica, con un immediato calo dei costi di gestione che, com'è naturale, corrisponde ad un aumento immediato del margine di guadagno dell'attività.


La consulenza di Dry-Tech, l'impresa leader del settore che ha sviluppato questi impianti portando la tecnologia a vapore a piena efficienza, è disponibile semplicemente visitando il loro sito web.


VENERDI’ 31 MARZO, AL TEATRO ASTRA DI SCHIO (VI), STEVE HACKETT IN CONCERTO… I CLASSICI DEI GENESIS, I CLASSICI DEL SUO REPERTORIO…TUTTO IN UN UNICO IMPERDIBILE SHOW

0 commenti

STEVE HACKETT

WORLD TOUR 2017

“GENESIS REVISITED with CLASSIC HACKETT”

 

VENERDI' 31 MARZO 2017

ore 21,00

Teatro ASTRA di Schio

Biglietti galleria numerata euro 45 – in prevendita presso:

sui siti Schiolife.com e Vivaticket.it, e su tutto il circuito Vivaticket.

 

 

Il leggendario chitarrista dei Genesis, Steve Hackett torna con un nuovo disco e un nuovo world tour. In primavera 2017 il live che mescola gemme rare e classici.

 

Prosegue la “TOTAL EXPERIENCE” del leggendario chitarrista dei Genesis, Steve Hackett. Dopo i successi e sold out del 2015-16 Hackett torna con la full band in un tour mondiale con un set che mescola classici e gemme più rare dell’ampio repertorio Genesis e solista.

L’appuntamento è in primavera per un nuovo disco e un nuovo tour che include brani dall’ album “Wind and Wuthering” di cui ricorre il 40ennale, classici  come “Musical Box”  oltre a rarità mai eseguite dal vivo dalla Hackett band come “Inside Out” e “Anyway”.

 

Con una carriera che attraversa decenni di storia del rock, che lo ha portato a pubblicare 7 album con i Genesis, 30 album da solista e uno con il super gruppo GTR insieme con Steve Howe degli Yes, Steve Hackett annuncia un nuovo tour mondale, che toccherà l'Italia nella primavera 2017.

Nello stesso periodo è annunciata l’uscita del nuovo album solista, di cui il tour sarà anticipazione, insieme ai favoriti della sua lunga carrier, come "The Steppes", "Serpentine", "Every Day" e per la prima volta dal vivo "Rise Again".

Sul palco con Steve Hackett un eccezionale team di musicisti di altissimo livello : alle tastiere Roger King (Gary Moore, The Mute Gods) alla batteria, percussioni e voce Gary O'Toole (Kylie Minogue, Chrissie Hynde), al sax, flauto e percussioni RobTownsend (Bill Bruford),  al basso e stick il grande ritorno di Nick Beggs  (Kajagoogoo, Mute Gods)  e alla voce Nad Sylvan (Agents of Mercy).

Un musicista che ha percorso la storia del rock e continua a percorrere i sentieri della creatività musicale senza sosta.  Il live di Steve Hackett è un appuntamento con la musica da non perdere.

 

STEVE HACKETT TOUR 2017

“GENESIS REVISITED with CLASSIC HACKETT”

ITALY TOUR 2017

 

SchioLife in attività dal 2007 si è ben presto posta e riconosciuta come una delle organizzazioni di eventi musicali più qualificate in Italia. Ogni anno organizza un calendario di appuntamenti importanti che offrono qualità musicale al pubblico appassionato di spettatori, provenienti da tutta Italia e anche dall’estero.

Sono stati organizzati ad oggi più di 60 concerti tra Schio (Teatro Astra, Teatro Civico, Arena Campagnola), Vicenza (Teatro Comunale) e Verona (Teatro Romano). Tra gli altri si ricordano: The Commitments, Procol Harum, Le Orme, Manu Katchè, Stefano Bollani, Jethro Tull, Banco del Mutuo Soccorso, Steve Hackett, Vinicio Capossela, Tony Levin, YES, Ian Anderson, Van der Graaf Generator, Peter Hammill, Julia Kent, Ian Paice, The Camel, Rick Wakeman, Tommy Emmanuel ed Ezio Bosso.


FESTA D’IRLANDA ST PATRICK… VENERDI’17 E SABATO 18 MARZO @ JOY DI MILANO, MUSICA IRISH FOLK, STREET FOOD IRLANDESE E CHIARAMENTE FIUMI DI GUINNESS…

0 commenti

FESTA D’IRLANDA ST.PATRICK

STREET FOOD

GRUPPI IRISH FOLK E TANTO ALTRO

HOBBISTI

CONCERTI LIVE, FIUMI DI GUINNESS E GADGET

GUINNESS 5 EURO A PINTA

 

Venerdi 17 marzo

e Sabato 18 marzo

@ JOYin via Valvassori Peroni 56

zona Città Studi @ Milano.La Location è servitissima da tutti i mezzi pubbliciMetrò Verde (Lambrate) , Passante Ferroviario, Tram e Bus.

 

INGRESSO LIBERO!

 

EVENTO FACEBOOK

https://www.facebook.com/events/1760645450868405/

 

 

La Festa d'Irlanda 2017 quest'anno fa tappa al Joy Milano, si prolunga per due giorni, 

Il Joy è una Location polifunzionale adicente anche alla biblioteca comunale della zona 3.

Al Joy puoi stare seduto in piazzetta a studiare e chiacchierare con gli amici all'aria aperta o stare nel nostro accogliente bar, puoi farti un salto nel contiletto per degustare i cibi con Truck Migliori in circolazione, o stare nei giardni adiacenti in relax con la natura, o acoltare e vedere in auditorium dei bellissimi concerti di qualità.Per chi arriva da lontano e la sera non vuole tornare a casa,  nella zona ci sono anche Ostelli e Aberghi A Buon Mercato.

Per le due giornate dedicate al'Irlanda ci saranno fiumi di Gunness al super prezzo di 5euro a piinta, piu altri tipi di birre e cocktail.Stanno arrivando anche molti gadet per l'occasione di St Patrick Cappelli, Portachiavi, Magliette ecc.

__________________________________________________________

 

I Truck Food che saranno presenti per l'occasione avranno un menu' dedicato allo stile di food irandese. Saranno presenti anche molti Hobbisti con le loro bancarelle creative e la musica Live con Gruppi Irlandesi e dj Set sul genere



___________________________________________________________

 

Programma 

VENERDI' 17 MARZODalle 19:00TRUCK FOOD , CENE, APERITVI E FIUMI DI BIRRE 

__________________________________________________________

 

DALLE 21:00 IRISH FOLK LIVE PRESSO L' AUDITORIUMBARDS FROM YESTERDAY THE MURPHY'S FOLKSTARS DJ SET IRISH PARTY

_________________________________________________________

 

SABATO 18 MARZO DALLE 19:00TRUCK FOOD , CENE, APERITVI E FIUMI DI BIRRE DALLE 21:00 IRISH FOLK LIVE PRESSO L' AUDITORIUMBLACK HOLY WHISKYLA CORTE DEI MIRACOLIDJ SET IRISH PARTY

___________________________________________________

 

TRUCK FOOD PRESENTI

(Presto lista la lista completa)

 

OSTERIA TOSCANA

SEI FRITTO

L'APIE'

SALENTUCCIA

THE MEAT BALL FAMILY

BUFALO 500 GRILL 

STRIT STRIT 

THE STREET BUGER FOOD

CANNOLI SICILIANI


SABATO 11 MARZO, AL BENICIO LIVE GIGS DI GIAVERA DEL MONTELLO (TV), UN CONCERTO IMPERDIBILE DEI FOLKABBESTIA CHE FESTEGGIANO VENT’ANNI DI ATTIVITA’, REGISTRANO UN VIDEO DAL VIVO DURANTE LA SERATA DEL SINGOLO TRATTO DAL DISCO IN USCITA A MARZO

0 commenti

SABATO 11 MARZO,

UN CONCERTO IMPERDIBILE DEI FOLKABBESTIA

CHE FESTEGGIANO VENT'ANNI DI ATTIVITA'

REGISTRANO UN VIDEO DAL VIVO DURANTE LA SERATA

PER IL PRIMO SINGOLO TRATTO DAL NUOVO DISCO

IN USCITA A MARZO

 

SABATO 11 MARZO

Giavera del Montello

@ Benicio Live Gigs

Via Eligio Porcu 63,

 

Folkabbestia

al Benicio Live Gigs!

una serata unica

durante il concerto verrà registrato il video promo ufficiale del prossimo disco. Un motivo in più per partecipare!

 

Apertura porte: 23.00

Inizio live: 23.15

 

Ingresso 5€, NO TESSERE

 

E IN ATTESA DEL NUOVO VIDEO

LA BAND CI REGALA UN VIDEO GIRATO AL PRESTIGIOSO FESTIVAL DI SZIGET

https://www.youtube.com/watch?v=nmE27gTvcVo

 

≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈≈

 

FOLKABBESTIA

I Folkabbestia sono una vera festa itinerante, un viaggio su una sedia a dondolo tra territori balcanici, paesaggi irlandesi e calore pugliese. Ogni loro concerto è un'immersione nella tradizione italiana, stropicciata con fantasia, ironia e mutazioni stilistiche che spaziano dal folk al rock, dalla canzone d'autore a quella popolare, dallo ska al punk. Sono entrati nel “Guinness dei primati” come detentori del record per l'esibizione musicale più lunga del mondo, suonando la stessa canzone per 30 ore di seguito.

Se volete lasciar scorrere energia e passione, fatevi travolgere dai Folkabbestia!

 

Sono parecchie le curiosità da ricordare quando si parla dei Folkabbestia, dalla ormai famosa “30 ore”, esibizione ininterrotta della stessa canzone per entrare nel Guinness dei primati, tenuta presso l’Auditorium Demetrio Stratos a Milano e trasmessa in diretta da Radio Popolare, alla partecipazione di prestigio come la diretta del settembre 2003 per la BBC da Milano durante l’incontro per le qualificazioni mondiali di calcio Italia – Galles, alla colorita performance al Mantova Musica Festival del 2004 dove i “nostri” si presentano vestiti da carte napoletane, al concerto a sostegno dei lavoratori della Fiat Sata di Melfi (PZ), alla marcia per la pace Perugia-Assisi, al concerto per il Social Forum Europeo tenutosi a Firenze nel 2002, al Festival Interceltico di Lorient (Francia), al Mostar Intercultural Festival (Bosnia), ad Arezzo Wave Love Festival, a Santarcangelo dei Teatri, al Raduno di Caterpillar fino ad un tour “tedesco” con tappe in Germania, Svizzera, Austria che culminano in uno strepitoso concerto al Zapata Cafè di Berlino. Nel settembre 2005 vengono anche invitati da Luciano Ligabue a suonare al mega concerto del campo volo di Reggio Emilia e con l’uscita di ”25-60-38” i Folkabbestia raggiungono l’apice delle collaborazioni prestigiose duettando con Franco Battiato nel rifacimento de “L’avvelenata” di Francesco Guccini, e con Caparezza ed Erriquez (Bandabardò) in “Tre Briganti e Tre Somari”. Nel 2006 vincono il “Premio Carosone” e nel 2008 il premio “Matteo Salvatore”. Nel 2008 esce “Il segreto della felicità”. Le canzoni “Il segreto della felicità” e “Potere alla poesia” vanno in rotazione in numerose radio ed entrano nella classifica dei dieci brani di artisti indipendenti più trasmessi dalle radio italiane. La canzone “Il sogno di Mhedy” è candidata al Premio Amnesty Italia 2009. Nel 2010 viene pubblicato dalla Sunny Cola / Universal il loro ultimo album “Girano le pale”.

Nel 2011 partecipano alla trasmissione televisiva “Radici” sull’emittente Telenorba e alla trasmissione “Chi se ne frega della musica” sull’emittente nazionale DeeJay TV. Aprono il concerto dei Gogol Bordello in occasione del Festival Acqua in Testa a Bari. Nel corso dell’estate il “Girano le pale Tour” li vede impegnati in numerose date in tutta Italia e tra agosto e settembre in Portogallo con la partecipazione al Festival Sete Sois Sete Luas. Dal 2013 ad oggi proseguono il “Girano le pale tour” e alcune loro canzoni sono inserite nella colonna sonora del film di Vito Cea con Uccio De Santis “Non me lo dire”.


Tagliasiepi elettrici, come scegliere quelli giusti.

0 commenti

Normal
0

14

false
false
false

IT
X-NONE
X-NONE

MicrosoftInternetExplorer4

/* Style Definitions */
table.MsoNormalTable
{mso-style-name:”Tabella normale”;
mso-tstyle-rowband-size:0;
mso-tstyle-colband-size:0;
mso-style-noshow:yes;
mso-style-priority:99;
mso-style-qformat:yes;
mso-style-parent:”";
mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt;
mso-para-margin:0cm;
mso-para-margin-bottom:.0001pt;
mso-pagination:widow-orphan;
font-size:10.0pt;
font-family:”Calibri”,”sans-serif”;}

Un bel divertimento riuscire a tenere in ordine e curare il proprio giardino in modo autonomo. La possibilità di avere un tagliasiepi sempre a disposizione è un’ottima opportunità per chi ama fil fai da te. I tagliasiepi sono di diversa tipologia; tra quelli più utilizzati ci sono quelli elettrici. Risultano molto pratici e maneggevoli e grazie al collegamento con la presa di corrente possono essere utilizzati per lungo tempo e in qualsiasi momento. Per scegliere il tagliasiepi più adatto è importante capire quali sono le esigenze e se l’utilizzo sarà ad uso domestico o professionale. Già questa differenza offre soluzioni di vario tipo.

I tagliasiepi elettrici sono pratici da usare e non richiedono specifiche competenze. Con un po’ di dimestichezza acquisirete molto manualità nel suo utilizzo. Tra le caratteristiche da valutare ci sono le dimensioni, il peso, il design, la potenza, il tipo di lama, la qualità dei materiali. Un buon sistema anti-vibrazione vi consente di lavorare in sicurezza. I lavori con i tagliasiepi elettrici vengono di solito effettuati alla fine dell’inverno o all’inizio dell’autunno ma c’è chi li fa anche in primavera. Può essere utile lavorarci spesso ritoccando qua e là alcuni dettagli. In presenza di dubbi o incertezze sul web è possibile leggere recensioni e pareri di chi già usa il prodotto e vi può consigliare.


Motoseghe professionali per un lavoro perfetto!

0 commenti

1024×768

Normal
0

14

false
false
false

IT
X-NONE
X-NONE

/* Style Definitions */
table.MsoNormalTable
{mso-style-name:”Tabella normale”;
mso-tstyle-rowband-size:0;
mso-tstyle-colband-size:0;
mso-style-noshow:yes;
mso-style-priority:99;
mso-style-qformat:yes;
mso-style-parent:”";
mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt;
mso-para-margin:0cm;
mso-para-margin-bottom:.0001pt;
mso-pagination:widow-orphan;
font-size:11.0pt;
font-family:”Calibri”,”sans-serif”;
mso-ascii-font-family:Calibri;
mso-ascii-theme-font:minor-latin;
mso-fareast-font-family:”Times New Roman”;
mso-fareast-theme-font:minor-fareast;
mso-hansi-font-family:Calibri;
mso-hansi-theme-font:minor-latin;
mso-bidi-font-family:”Times New Roman”;
mso-bidi-theme-font:minor-bidi;}

Le motoseghe sono strumenti molto utili utilizzate sia in ambito domestico che professionale. Maneggevoli e pratiche si possono riporre con facilità in qualsiasi posto con poco ingombro. I costi delle motoseghe professionali sono certamente più elevati di quelli ad uso domestico ma certamente sono di una qualità superiore. Se, dunque, state cercando un prodotto di qualità per svolgere lavori ben fatti cominciate a visualizzare l’elenco dei modelli disponibili e a fare subito un confronto tra le funzionalità. Avere ben chiaro in mente quali sono le esigenze risulta fondamentale per trovare il modello giusto. Una buona motosega deve risultare maneggevole e sicura. Prima di verificare le funzionalità occorre scegliere la tipologia (per esempio a scoppio, elettriche, a batteria, etc …) e poi valutare le singole funzioni: peso, dimensioni, velocità della catena, potenza, sistema anti-vibrazione, tempo di ricarica, lubrificazione automatica, accessori e capienza del serbatoio. Gli accessori sono importanti per il corretto funzionamento della macchina (un coprilama, una borsa resistente per il trasporto, una bottiglia per la miscelazione del carburante, etc …). Dopo aver verificato eventuali certificazioni e la garanzia sul prodotto prendetevi un po’ di tempo prima di acquistare il prodotto che vi sembra più adatto. Le motoseghe professionali sono indispensabili per svolgere ottimi lavori.


Pagina 4 di 156« Inizio...«23456»...Fine »