segui LMN:     


SOUNDSICK presentano il videoclip di Loneliness

0 commenti

SOUNDSICK

Presentano

Il primo video tratto dal loro album

Astonishment

Etichetta: Seahorse Recordings

Distribuzione: Audioglobe

 

GUARDA IL VIDEO

https://www.youtube.com/watch?v=GpAgQKVhwLM

 

https://it-it.facebook.com/soundsickofficial

 

Citano come punti di riferimento Pink Floyd, Nirvana, Tool, e della loro musica dicono “Ci piace definire la nostra musica come “un viaggio dove il semplice ed il complesso tentano di trovare un accordo al di fuori degli schemi”, ma senza mai perdere di vista la vera essenza della forma e durante questo viaggio si possono incontrare influenze che vanno dal rock alternativo al grunge, mentre si viene avvolti da un vortice di psichedelica”.

 

Con alle spalle molti concorsi vinti, partecipazioni importanti, un disco e un ep autoprodotti, dopo un intensa attività live, i Soundsick firmano per la SeahorseRecordings, guidata da Paolo Messere (Blessedchild opera, Ulan bator) registrando il loro album d’esordio intitolato “ASTONISHMENT”, presso l’IndieFactory studio di Sassari e affidando il mastering a Carl Saff studio di Chicago (U.S.A.).

Il trio composto da due fratelli, Ilario Onibokun (voce e chitarra), Alexander (Batteria voci) e Valentino Teodori (basso e voci) dà vita ad un disco che racchiude groove, sonorità potenti, melodia, e riff ipnotici, spaziando dal alternative rock, al post grunge, dal crossover al progressive, il tutto arricchito da un pizzico di psichedelia. Un mix di generi solo apparentemente non compatibili.

Al tanto furore tecnico e passionale i Soundsick fondono i loro testi emotivamente sensazionali, risplendenti sia di mondi immaginari che di denunce esistenziali profonde.

 

ILARIO ONIBOKUN: GUITAR AND VOICE
VALENTINO TEODORI: BASS AND VOICE
ALEXANDER ONIBOKUN: DRUM AND VOICE

 

LEGGI QUI LA BIOGRAFIA

http://www.lunatik-ftp.it/dati/PDF/bio_soundsick.pdf

 

 


In arrivo la nuova edizione dell’ AMBRIA MUSIC FESTIVAL!

0 commenti

Da giovedì 10 luglio a sabato 19 luglio

va in scena la dodicesima edizione di

AMBRIA MUSIC FESTIVAL

Otto serate di musica con grandi ospiti:

Anthony B, fra gli artisti principali della scena reggae mondiale

gli inossidabili Modena City Ramblers che festeggiano 20 anni di carriera

e molti altri…

 

c/o

CAMPO SPORTIVO

Ambria di Zogno (Bg)

 

INGRESSO GRATUITO PER TUTTI I CONCERTI

 

INFOLINE

http://ambriamusicfestival.it/

 

Ecco il programma del Festival:

 

Giovedì 10 luglio

FOXHOUND

1st CLASS PASSENGERS

 

Venerdì 11 luglio

TRAIN TO ROOTS

(warm up and after show dancehall night powered by Shanty Sound & Rising Hope)

 

Sabato 12 luglio

DESTRAGE

ANYMORE + DEJANIRA

 

Domenica 13 luglio

GOTTO ESPLOSIVO

SPLITGIGS HARD ROCK

 

Mercoledì 16 luglio

ANTHONY B

RAPHAEL & EAZY SKANKERS

(warm up and after show dancehall night powered by Shanty Sound)

 

Giovedì 17 luglio

FUROR GALLICO

ULVEDHARR

 

Venerdì 18 luglio

MODENA CITY RAMBLERS

 

Sabato 19 luglio

DEPP PURPLE SPECIAL TRIBUTE

CANI DI DIAMANTE

 

Tutto è pronto per la nuova edizione dell'Ambria Music Festival, tra i più attesi appuntamenti live dell’estate bergamasca.

Come da tradizione, sono in programma ben due settimane di concerti.

 

Si inizia giovedì 10 luglio con una serata esplosiva, in bilico fra post pop e funk music. Sul palco ci saranno i Foxhound: dopo la trionfale esibizione al Primavera Sound 2013 di Barcellona ed un'intensa attività live, la band è in tour per presentare il suo secondo album “In Primavera”.

 

La serata successiva, direttamente da Sassari, arrivano i Train To Roots. La loro musica varia dal reggae giamaicano degli esordi al roots di matrice inglese. Come da tradizione, l'Ambia Music Festival propone al suo pubblico il meglio della musica in levare, un genere del resto intramontabile.

 

Per gli amanti del rock più duro, sabato 12 luglio l'appuntamento è con i Destrage, gruppo di punta della nuova scena metal italiana, molto attivo anche al di fuori del Belpaese.

 

Per quanto riguarda i talenti emergenti e provenienti dalla scena locale, i bergamaschi Gotto Esplosivo saranno il gruppo headliner della serata di domenica 13, anticipati nel pomeriggio da tre band hard rock selezionate su splitgigs.com.

 

Dopo due giorni di pausa, il Festival riapre i battenti mercoledì 16 luglio, con una delle due serate di punta dell'edizione 2014. A scaldare i motori ci penseranno Raphael & Eazy Skankers, ed alle 23,00, direttamente dalla Jamaica, sarà la volta di Anthony B, uno dei mostri sacri del reggae a livello mondiale. Con una discografia impressionante (27 album dal 1996 ad oggi), il musicista rastafariano presenterà dal vivo, oltre ai suoi grandi classici, i brani dell'ultimo disco “Freedom Fighter”.

 

Giovedì 17, serata dedicata agli amanti dell'epic metal, con il concerto dei Furor Gallico, band nota per la sua sorprendente miscela di musica celtica, metal e folk.

 

La sera successiva, in programma un appuntamento con la storia. Assenti dalla scena bergamasca da circa un anno, all'Ambria Music Festival arrivano i Modena City Ramblers. Una band che non ha bisogno di presentazioni e che ha fatto la storia del combat-folk in Italia, quest’anno impegnata nel festeggiamento dei suoi 20 anni di carriera.

 

 

Sabato 19 luglio ultima serata del Festival. Come avvenuto per le precedenti edizioni, si è scelto di chiudere il cartellone artistico con un omaggio ad una band che ha fatto la storia della musica a livello mondiale. Saranno i Deep Purple Special Tribute, band di professionisti di alto livello a riproporci tutti i più grandi successi della band rock per eccellenza.


Santa Maria a Vico, a luglio torna la Settimana dello Sport

0 commenti

Dopo il successo delle  due passate edizioni della Settimana  dello Sport,  l’Amministrazione Comunale di Santa Maria a Vico, guidata dal sindaco Alfonso Piscitelli,  comunica che  lunedì 9 giugno alle ore 20.00, presso la sede del Forum dei Giovani ( presso scuola media  ), si terrà la riunione per programmare la terza edizione.   “L’evento è previsto per il mese di luglio, si terranno una serie di iniziative, tutte dedicate allo sport, durante le quali i  giovani,  ma anche i meno giovani  di Santa Maria a Vico,  potranno conoscere e praticare sport noti e meno noti, approfondire importanti temi legati al movimento, ai benefici per la salute, agli aspetti educativi, aggregativi e culturali dello sport.” Lo dichiara  Veronica Biondo, consigliere delegato al Forum , organizzatrice dell’evento che sarà affiancata, come nelle altre edizioni, da Giorgio De Metteo,  componente del Forum dei Giovani, gruppo che tanto si è profuso per la buona riuscita  delle edizioni passate. È ancora nella mente di tutti l’immagine delle piazze gremite di giovani accomunati  dalla grande passione per lo sport.  “Quando c’è la volontà di fare le cose, tutto si può realizzare. Una scommessa che abbiamo vinto negli anni scorsi e che intendiamo replicare,   accendendo i riflettori della città per una intera settimana attorno allo Sport –  commenta il sindaco Alfonso Piscitelli – Le prime esperienze della Settimana  dello Sport ci spingono ad osare di più, pensando ad un programma  ancora più completo che accontenti tutti”. All’incontro di lunedì, possono partecipare tutti i cittadini che intendono collaborare all’evento. 


I concerti della settimana al CARROPONTE

0 commenti

La programmazione da

lunedì 9 a domenica 15 giugno

 

DAI 99 POSSE ALL'OMAGGIO AD IVAN DELLA MEA

 

Via Granelli 1, Sesto San Giovanni

 

Lunedì 9 giugno al Carroponte un grande evento da non perdere: “MILANO SILENT” è un viaggio itinerante del cinema muto in condivisione tra Arci Milano e l’ensemble I Solisti Lombardi, il progetto della pianista-compositrice Rossella Spinosa; una stagione di cine-concerti annuale che, come il Gran Festival del Cinema Muto di Milano, ha la missione di trasmettere a tutti la passione per il cinema muto e non condividerne i saperi con una élite di cinefili e addetti ai lavori. Non si “accompagnerà” semplicemente il cinema muto, ma lo si commenterà, lo si anticiperà, lo si spiegherà integralmente coi suoni, con le partiture composte da Rossella per queste pellicole. Lo spettacolo inizierà alle ore 21.30 e l'ingresso è gratuito.

 

Martedì 10 giugno ROCKIN’ SESTO una serata tutta dedicata ai nuovi talenti di Sesto e dintorni. Sul palco, oltre a tre giovani promesse, i Push Button Gently, il Rebus e Snipers, una che è diventata ormai un certezza: Tommi e gli Onesti Cittadini.  Inizio spettacolo ore 21.00 e ingresso gratuito.

 

A distanza di dieci anni gli Estra tornano sul palco, per ripercorrere la loro carriera e suonare i brani che hanno contribuito a creare una scena italiana credibile che li vedeva alfieri del rock d’autore al pari di formazioni che negli anni non hanno mai abbandonato il palco come Massimo Volume, Afterhours, C.S.I. e Marlene Kuntz oppure altre realtà più underground degli anni ’90 come Ritmo Tribale, Scisma o La Crus. Mercoledì 11 giugno ritornano in occasione del festeggiamento del ventennale di attività di Emergency, che coglie l'occasione per raccogliere fondi a favore del Centro Pediatrico di Bangui (Rep. Centrafricana). L’ingresso è ad offerta libera.

 

Il trio, di cui fa parte il celebre percussionista e compositore Kal dos Santos, proporrà giovedì 12 giugno ore 20 (VALKAFÈ TRIO ingresso gratuito) un repertorio incredibile che spazia dal jazz manouche ai ritmi della musica popolare brasiliana. Il violino e il pianoforte di Valerio e Federico D'Ercole, si fondono alle strabilianti percussioni di Kal Dos Santos: nato a Salvador di Bahia, attore e musicista con alle spalle moltissime collaborazioni con la Banda Osiris, Gilson Silveira, Mitoka Samba, Trio Kamané, Alberto Camerini, Andrea Donati e molti altri. A seguire alle ore 22.00 trasmissione in diretta dal Carroponte di Radio popolare della partita inaugurale Brasile – Croazia.

Nonostante la crisi, le casse integrazioni e i licenziamenti i metalmeccanici della FIOM-CGIL non

perdono la voglia di festeggiare insieme a tutti coloro che vorranno partecipare a questa serata di

festa che è diventata ormai una tradizione dell’estate lombarda. FIOM IN FESTA 2014, SINDACATO DEMOCRATICO si terrà al Carroponte venerdì 13 giugno: una festa dove si parlerà di democrazia, di lavoro e di come uscire dalla recessione con i diritti e senza i licenziamenti, ma anche dove si mangerà, si berrà e si ballerà al ritmo della musica storicamente militante dei 99 Posse, in tour con il loro ultimo album Curre curre Guagliò 2.0, una raccolta riarrangiata, riletta e risuonata con moltissimi ospiti dei loro maggiori successi con anche quattro inediti.(Inizio spettacolo 21.30, ingresso 5€)

 

Sabato 14 giugno è invece CARROPONTE REGGAE SUMMER PARTY. Mama Marjas è un talento naturale radicato nella cultura del reggae ma allo stesso tempo versatile, domina i palchi e i sound system con semplicità e un’energia travolgente. L’incredibile estensione e la forte espressività della sua voce si dilata tra stili e linguaggi diversi. Il live show di Mama Marjas è un travolgente viaggio ritmico attraverso tutte espressioni ritmiche di madre Africa, dal reggae roots e dancehall alla soca, al kuduru, all’hip hop e soprattutto alla soul music. Inizio spettacolo ore 21.30, ingresso 5€. A seguire sarà trasmessa in diretta la partita dei mondiali Inghilterra-Italia.

 

Il 15 giugno di cinque anni fa ci ha lasciato IVAN DELLA MEA, musicista, scrittore e ricercatore che per tutta la vita si è occupato di cultura popolare, ha cantato e raccontato i ribelli, gli emarginati,

quelli schiacciati dal potere. "Artigiano di canzoni", è stato tra i fondatori del Nuovo Canzoniere Italiano, e i suoi brani hanno fatto da colonna sonora alla protesta degli studenti e degli operai negli anni '60. Il palco sarà aperto a tutti quelli che hanno condiviso con Ivan gli anni di impegno musicale, sociale e politico e che continuano a farlo dopo di lui: la banda popolare Yu Kung, la Banda degli ottoni a scoppio, Paolo Alberto e Isabella Ciarchi, Claudio Cormio, Marco Rovelli, Alessio Lega, Guido Rolando, e altri artisti del Mucchio selvaggio.  Appuntamento al Carroponte domenica 15 giugno: inizio spettacolo ore 21.00, ingresso gratuito.

 

Sempre domenica dalle 19.30 alle ore 21 nel tendone Mondiali, adiacente all'area ristorazione, l'incontro “I diritti della terra e i diritti dei popoli: il caso dell'India” con il regista attivista indiano Sanjay Kak. Kak è in Italia per presentare il suo ultimo Red Ant Dream, il terzo di un ciclo di film che mette in questione il reale funzionamento della democrazia in India, dalla documentazione della resistenza contro le dighe lungo il fiume Narmada (Words on Water, 2002), all’inchiesta sull’intifada in Kashmir (Jashn-e-Azadi, 2007). Saranno presenti Alfredo Luis Somoza (Presidente ICEI, ex rappresentante della Lega per i Diritti dei Popoli presso il Working Group on Indigenous Affairs/UN, docente nella Winter School dell’ISPI); Luigi Lusenti (ARCS/Expo dei Popoli) Francesca Casella (Survival International). Introduce Daniela Bezzi (ricercatrice indipendente).

 

 

Infine, per i più piccini, dalle ore 19.00 alle ore 20.30 si terrà il laboratorio per bambini dai 4 ai 12 anni “Propedeutica musicale” a cura dell’associazione Arci Ohibò: i piccoli ospiti del Carroponte impareranno la musica attraverso esperienze creative, istintive e finalizzate a valorizzare l’aspetto ludico e relazionale di questo linguaggio espressivo.

 

 

Al Carroponte sarà possibile sostare usufruendo degli spazi dell’area lounge Felicittà e mangiare dalle 19.30 all’1.30 presso l’area Mangia&Bevi, comprensiva di pizzeria gestita dalla Cooperativa Pecora Nera, griglieria/friggitoria, che unisce i profumi delle spezie africane e orientali alla tradizione della cucina italiana e gelateria i cui prodotti sono completamente naturali. Per i più piccoli è prevista un’accogliente area di gioco e un'area ristoro a loro dedicata.


Il festival di Parco Tittoni: i concerti della settimana

0 commenti

I CONCERTI DELLA SETTIMANA AL PARCO TITTONI:

Lunedì 9 giugno – Cinema all’aperto: Paranorman
Ogni lunedì Parco Tittoni diventa un cinema all'aperto, venite a gustarvi i capolavori della cinematografia mondiale

Ogni lunedì ore 21.30

Ingresso 3 €

 

Mercoledì 11 giugno – Tonino Carotone
Da Madrid a Desio torna il Maestro Carotone

Inizio ore 21.30

Ingresso: 5€

 

Venerdì 13 giugno – I Cani
Arriva in Brianza la band indie rivelazione del 2013

Inizio ore 21.30

Ingresso: 10€

 

Domenica 15 giugno – Brianza Sounds Better
Grammlò + L'Approccio al Grin + Dodo Verdict + Anyway You Loose + Simus
+ Jhonnie Selfish & The Worried Men Band + The Ophelia’s Nunnery

Si chiude il tour – compilation di Spazio Frequenze recording con un grande party

 

 

Infoline: 3398842707 – info@parcotittoni.it

Sito ufficiale: www.parcotittoni.it

Tutto il programma su www.parcotittoni.it

 

 

Parco Tittoni, bucolica area concerti di Desio (MB), giardino della settecentesca Villa Traversi Tittoni, opera del grande Piermarini, riparte il 28 maggio e, per la sua terza stagione, raddoppia le fatiche e rimane aperta tutta l’estate, fino al 13 settembre, ogni giorno.

Comune di Desio, Coop. Mondovisione ed ARCI Tambourine saranno ancora insieme per garantire alla Brianza uno spazio indimenticabile.

 

Due palchi, sei postazioni bar, una cucina di alta qualità, un’ area lounge ampliata con sedute e cuscini, ed una stagione di artisti di alto livello : ci sarà musica per le nostre orecchie con artisti del calibro di Brunori Sas, I Cani, Tonino Carotone, Radici Nel Cemento, Bud Spencer Blues Explosion, Punkreas, Treves Blues Band, Almamegretta ; ci piegheremo dalle risate con il Cabarettificio con Alessio Parenti ed i comici di Zelig, Colorado, Central Station ; rivivremo la magica notte degli Oscar con il Cinema all’aperto del lunedi; allieteremo i nostri palati con i menù della succulenta griglieria ; danzeremo sotto la luna con i party più famosi della Brianza: Open, Lollipop, Jammin’, Megamix, Go West! ; ci disseteremo con il giovedì universitario dei ragazzi di Nasty ; sogneremo una notte mondiale con le partite dell’ Italia sul megaschermo, ci ammalieremo con i notturni di Musicamorfosi.

 

E ci innamoreremo dell’ erba e delle notti d’estate, che “l’amore è una tela fornita dalla Natura ed abbellita dall'immaginazione”.

E vivremo l’estate perché sarà l’estate dal vivo.

 

 


“Oltre la curva del tramonto” di Aurora Cantini

0 commenti

“Donerò il mio cuore, impavido e ancora inebriato di vita, per ricomporre la parola Amore sulla pagina di una storia nuova”
Ogni poesia è una storia e ognuna richiama il potere indiscusso che la natura ha sull’uomo. Aurora Cantini, insegnante di scuola primaria, è molto legata al suo paese natìo, alle sue montagne lombarde in provincia di Bergamo. La terra di montagna è aspra, ma pura. Incamminandosi in un viaggio immaginario attraverso le sessanta poesie, il lettore segue l’ombra tracciata dalle vette, oltre la curva del tramonto dove si apre la strada del ritorno, il ritorno verso se stessi. È uno spunto per conoscersi meglio e per riconoscersi nei versi che scorrono inesorabili come il tempo che trascina con sé persone, parole e ricordi.
Ogni poesia poi, ha una sorta di introduzione che spiega il contesto oppure da chi o cosa è stata ispirata l’autrice. Molto spesso si legge che le statue dello scultore Luigi Oldani sono state le principali muse per la vena poetica della Cantini. La silloge è ricca di significati e affronta tematiche diverse: si passa dall’aspetto astratto religioso dell’Eden, di Maria e di Gesù all’aspetto concreto della realtà di tutti i giorni con versi dedicati ai lavoratori. Minatori, contadini e allevatori: tutti mestieri dove l’uomo è a stretto contatto con la natura e gli animali.
Senza rime e facendo ampio uso di enjambements che spezzano il pensiero in più versi, Cantini dipinge l’essere umano come un “groviglio di fragili sogni di bambino”. Fragili, perché la poetessa fa capire che alla fine i sogni si confrontano con la realtà quotidiana. Dà spazio anche alle “pietre antiche della valle” per ricordare i borghi che non esistono più e racconta di “famiglie ormai scomparse” o abbandonate. Dedica una poesia al padre per l’anniversario della sua scomparsa. Un linguaggio semplice, ma con interessanti accostamenti e giochi di parole, caratterizza le poesie in prosa dell’autrice, un ritmo che segna il racconto in libertà.
Aurora Cantini ha pubblicato tre libri di poesie: “Fiori di campo”, “Nel migrar dei giorni” e “Uno scrigno è l’amore”. Un libro di narrativa “Lassù dove si toccava il cielo” e il romanzo “Come briciole sparse sul mondo” sulla tragedia delle Torri Gemelle.
 


Pagina 4 di 107« Inizio...«23456»...Fine »