segui LMN:     

Emil Spada dall’ 11 Novembre in radio con il nuovo singolo Macerie

0 commenti
In radio dall' 11 Novembre "Macerie", il nuovo singolo di Emil Spada, estratto dall' Ep "Post Atomico", un brano d'amore che si sviluppa sulle "fotografie" di ciò che l'amore stesso ci può donare e al contempo togliere in un attimo, su quanto qualcuno possa entrarci dentro fino alle ossa.
 
"Alla fine di una relazione, di un rapporto, di un sistema sociale, rimangano solo le macerie, che sono però condite da un bagaglio di esperienza. Raccogliendo queste nostre macerie e con tutto ciò che abbiamo imparato, possiamo ricostruire con cognizione di causa, senza perciò ripetere gli errori del passato".
 


Arnoldo Foà, una vita lunga 100 anni. L’omaggio di Roma al Teatro di Villa Torlonia con ingresso gratuito

0 commenti

Normal
0

14

false
false
false

EN-US
JA
X-NONE

/* Style Definitions */
table.MsoNormalTable
{mso-style-name:”Tabella normale”;
mso-tstyle-rowband-size:0;
mso-tstyle-colband-size:0;
mso-style-noshow:yes;
mso-style-priority:99;
mso-style-parent:”";
mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt;
mso-para-margin-top:0cm;
mso-para-margin-right:0cm;
mso-para-margin-bottom:10.0pt;
mso-para-margin-left:0cm;
mso-pagination:widow-orphan;
font-size:12.0pt;
font-family:”Cambria”,”serif”;
mso-ascii-font-family:Cambria;
mso-ascii-theme-font:minor-latin;
mso-hansi-font-family:Cambria;
mso-hansi-theme-font:minor-latin;
mso-fareast-language:EN-US;}

Nella suggestiva cornice del Teatro di Villa Torlonia, a 100 anni dalla sua nascita, Roma rende omaggio a un grande attore, regista e autore italiano, Arnoldo Foà, con una mostra che propone un inedito ed emozionante viaggio, raccontando la sua storia insieme a quella dell’Italia nell’ultimo secolo.

 Dal 12 novembre al 30 dicembre, grazie alla mostra sarà possibile lasciarsi coinvolgere in un percorso di suoni, immagini fotografiche, filmati e oggetti personali; un’occasione per scoprire e riscoprire non solo alcuni dei tanti successi che hanno costellato la sua carriera – dagli inizi fino ai suoi ultimi spettacoli, dai palcoscenici più famosi, agli studi RAI – ma anche il lato più dolce e privato della sua vita. Per la prima volta, ad arricchire il tutto, sarà resa pubblica ed esposta parte della sua produzione di arte visiva che comprende un autoritratto scolpito nella pietra e quelli dipinti su tela. La mostra, promossa e sostenuta da Roma Capitale – Assessorato alla Crescita culturale, Dipartimento Attività Culturali –Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali,  con il patrocinio di Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e con il contributo di Regione Lazio, è organizzata da Dalia Events e Onni e realizzata grazie al contributo di Listone Giordano, si incastona come una pietra preziosa negli spazi incantevoli del Teatro di Villa Torlonia e si apre alle nuove generazioni, per passare il testimone a chi il teatro oggi lo vive e lo promuove.

 Artista poliedrico, vincitore del Nastro D’Argento con Gente di Roma, oltre che attore per Orson Welles, Alessandro D’Alatri, Ettore Scola e molti altri, attraverso le sue opere Arnoldo Foà è riuscito a raccontare l’Italia dal trentennio fino alle ultime fatiche del 2014 – anno della sua morte – che l’hanno visto, con una determinazione fuori dal comune, sempre attivo nel dialogo con i giovani e nella creazione di alcuni dei più grandi capitoli della storia del teatro italiano.

 Domenica 13 e 27 novembre e domenica 11 dicembre alle ore 12 sono previste visite guidate gratuite alla mostra con l’ideatrice Anna Procaccini Foà (prenotazione obbligatoria allo 060608).

“Ha attraversato un secolo Arnoldo, vivendo con intensità e passione ogni momento, ogni evento, senza mai arrendersi e senza mai sentirsi estraneo al mondo” dichiara Anna Procaccini Foà, moglie dell’artista e organizzatrice della mostra. “Ed io ho potuto vivere la gioia e il privilegio di stargli accanto nella sua maturità più piena, di condividere i suoi giorni, lavorare con lui e assistere alle prove e alla realizzazione dei suoi spettacoli. Essere testimone del suo studio continuo e della sua curiosità inesauribile, che lo sostenevano nella sua costante ricerca intellettuale e lavorativa. Nel suo percorso di attore ha sempre saputo coniugare i valori della cultura e della libertà artistica, civile e intellettuale, lungo una carriera irripetibile e straordinaria scevra sempre da compromessi. Sono felice oggi di poter mettere a disposizione, insieme alla famiglia, il suo ricco archivio privato per una mostra che ne possa onorare la memoria per i 100 anni dalla sua nascita. Una mostra non didascalica e che non sia sterile omaggio, ma che nelle nostre intenzioni è una importante occasione per far conoscere soprattutto ai giovani un grande attore del ‘900, che proprio ai giovani attori si è soprattutto dedicato negli ultimi anni, sostenendoli”.


Design made in Italy con Poligoni Design

0 commenti

Poligoni Design è un’azienda di Fidenza che progetta e realizza arredamenti per bar, ristoranti, negozi e abitazioni. Il design made in Italy prende vita con oggetti unici.

 

 

Se state cercando un oggetto dal design unico per arredare gli spazi della vostra casa o del vostro esercizio commerciale, il consiglio è quello di dare un’occhiata alle creazioni di Poligoni Design: tra vasi-sculture, poltrone-valigie, sedute, salotti e accessori per la cucina, troverete sicuramente quello che fa al caso vostro!

Gli oggetti di Poligoni si adattano ad ogni tipo di ambiente, dal barocco al country, passando per il classico. Tutte le creazioni artigiane di Poligoni Design hanno una propria originalità, che introduce elementi futuristici in oggetti provenienti dal passato.

 

Poligoni Design offre al pubblico 4 linee di prodotti:

·         Linea Re-Life: oggetti e arredi rinati a nuova vita e diversa funzione

Il design in questa linea è si fonda su quello di oggetti già esistenti, rivalutati però nella loro funzione originaria e nell’estetica. Esempio sono le sedute Don’t Go Chair, realizzate con vecchie valigie, o il salotto White 4 Lounge, ricavato da una vecchia vasca da bagno.

·         Linea Tomaga Industries: affettatrici meccaniche a volano dall’aspetto vintage

Nasce proprio qui, nella bassa parmense, l’affettatrice ad altissima precisione che rende giustizia al re degli affettati, il Prosciutto di Parma! Nel laboratorio di Poligoni Design prende vita una creatura di rara bellezza: l’Imperial I33, un’affettatrice meccanica a volano da 237 componenti meccanici totalmente assemblati a mano in 8 ore di lavoro per esemplare.

·         Linea Unicum: gli oggetti reinterpretati con design originale

Poligoni Design propone una linea composta da prodotti completamente rivisitati. È il caso del Tavolo con affetto, il sogno di ogni appassionato di cibo e design al tempo stesso: un mix tra un tavolo e un tagliere, concepito appositamente per l’utilizzo di un’affettatrice a volano. Degne di citazione anche Platè, la poltrona da barbiere che sta bene in salotto, e la serie delle affettatrici a volano Klimt, che giocano con i motivi artistici di Gustav Klimt.

·         Linea Metalkrea: oggetti-sculture che richiamano le forme della natura

Più che oggetti, si tratta di autentiche sculture. Lavorare l’acciaio può rivelarsi un’esperienza strettamente legata la mondo delle forme naturali, come ci ricorda questa linea di Poligoni Design. Wave, vasi-sculture ondulati, Bulb, Petali, Fiamma e Star: ognuno di questi vasi riconduce all'idea di una forma naturale appartenente al cielo, all'acqua, o alla terra. Oggetti che si coniugano in maniera naturale con gli spazi, declinandosi facilmente con tutti gli ambienti.

 

Poligoni Design è un’azienda artigiana che rappresenta al meglio l’idea di design made in Italy.

 

Per maggiori info sull’azienda, visitate il sito: www.poligoni.eu


Veri consulti di cartomanzia dalla Svizzera 24 ore su 24

0 commenti

A disposizione di tutti, i consulti di cartomanzia svizzera tolgono ogni dubbio e problema a chi si sveglia angosciato e rimane durante tutto il giorno nell'incertezza ed attanagliato dalla sensazione che qualche cosa di imprevedibile ed inevitabile gli possa accadere. Si tratta di veri consulti, eseguiti da cartomanti o sensitive italiane telefonicamente, a cui si può accedere durante tutte le ore del giorno e nella settimana completa.
Non è certo il caso quindi di rimanere con le nostre ansie se da casa nostra e dl telefono si possono sbrogliare le matasse che ci fanno male e che ci rendono la vita più dura del dovuto. Con i consulti di cartomanzia svizzera è possibile avere ragguagli su avvenimenti passati e futuri che turbano la nostra esistenza e che deturpano la nostra mente al punto da impedirci una vita normale e di svolgere le consuete attività quotidiana.
Attraverso cartomanti e sensitivi italiani, ogni connazionale che si trova in Svizzera ha la possibilità di vedere superato uno ad uno qualsiasi ostacolo che lo fa sentire impotente e lo sovraccarica di ansia e malumore.
Il telefono è il mezzo migliore per garantire la privacy e la discrezione, se non di intende inoltre che le spese compaiono nella bolletta e siano visibili alla consultazione di chiunque in famiglia, è possibile pagare, acquistando con carta di credito i minuti necessari per ogni intervento e consultazione.
Dall'altra parte del filo, anche chi è residente in Italia ha la certezza di trovare chi sa ascoltare e con serietà, professionalità ed esperienza scoprire dal'interpretazione delle carte e dei tarocchi, oltre alle premonizioni nel caso di sensitivi, qualsiasi siano i reali problemi che affliggono ed il modo migliore di superarli.
Per ogni operatore è garantita la professionalità e l'affidabilità dovuta all'esperienza ed allo studio continuo sull'argomento, con essi si parlerà al telefono, si avrà quindi un rapporto diretto ed ogni domanda otterrà risposta.
Ogni tariffa telefonica varierà a seconda dell'operatore a cui si è abbonati e si potrà protrarre per tutto il tempo necessario ad una consultazione completa ed esaustiva.
Non ci si deve vergognare, tutto verrà fatto con la massima discrezione e la privacy è garantita, quale è il mezzo migliore per avere a portata di mano vere professioniste in cartomanzia e sensitive se non il telefono.
Telefonare è alla portata di tutti, sia da mobile che da fisso ed il modo per mantenere l'aninimato, anche con i familiari esiste, perché non usarlo per confidarsi e trovare l'aiuto che ci serve? Il telefono è il mezzo di comunicazione più usato, non si deve temere di utilizzarlo ed anche se i problemi sembrano insormontabili, confidandosi si scoprirà che non siamo i soli a soffrirne e tutto il nostro stato d'animo cambierà. Inoltre persone preparate sapranno mettere tutti a proprio agio, non esiste chi è esente da tormenti amorosi, lavorativi o di altro genere e sentirsi capiti, presi seriamente in considerazione, riuscendo ad esporre i propri malesseri è il primo modo per esorcizzarli e liberarcene. Ecco perché è importante affidarsi con fiducia ai consulti di cartomanzia svizzera: abbiamo la certezza di avere veri consulti dal vivo h24, provare è il migliore modo per apprezzare questo importante aiuto.


Un trionfo di voci napoletane

0 commenti

 

Strepitoso successo della prima edizione di “MilleVoci napoletane” al Teatro Europa di Aprilia (Lt)

 

Una magica atmosfera, piena di napoletanità per la prima edizione di “MilleVoci Napoletane”con il top di cantanti bravissimi, che hanno deliziato il folto pubblico presente in platea con stupende classiche melodie napoletane. Lo Spettacolo è stato condotto magistralmente dalla mitica ed unica Giò Di Sarno, cantante, attrice e presentatrice con la collaborazione del poliedrico comico attore imitatore, Lino Barbieri. Tutta la kermesse è stata registrata in video, con la supervisione del regista e produttore Gianni Turco, in diretta c’erano due emittenti radiofoniche una da New York "Radio Uno New York" presente il direttore Tino Maiolo e l’altra dall’Australia "Radio Italiana".

Gli artisti che si sono esibiti: Antonello Rondi, Daniela Minniti, Daphne Barillaro, Edoardo Guarnera, Flavio Fierro, Franco Malapena, Gianni Davoli, Giò Di Sarno, Grazia Guerra, I Cimarosa, , I Santo California, Lorenza Bettarelli, Luigi Libra, Mariella Guarnera, Mario Maglione con Michele Cordova e Andrea Bonetti, Nunzio Milo, Riccardo Antonelli.

Insomma sono state tre ore indimenticabili di canzoni classiche Napoletane apprezzatissime dal pubblico in sala, che ha ricambiato con tantissimi applausi e Standing Ovation. Teatro pieno con tanti ospiti sia Vip che non: L’attrice internazionale Francesca Stajano accompagnata dal suo pargolo Giorgino, lo stilista doc napoletano Luigi Bruno con la sua dolcissima Mamma, l’editore Giornalista Giò Di Giorgio, l’attore imitatore Gabriele Marconi, la conduttrice Maura Carotti, il fotoreporter Patrizio Vaiuso, il responsabile commerciale del quotidiano il Messaggero Giuliano Mazzoni e tanti altri.

Un ringraziamento per l’ospitalità al Direttore del Teatro Europa di Aprilia Bruno Jorillo .

Grosse novità per l’edizione 2017 Tutto l'evento è stato registrato per le televisioni, in due puntate che rivedremo tra Natale e Capodanno su 250 emittenti sparse sul territorio Nazionale, per tutte le info su www.millevoci.it

G.D.G.

Foto Laura Pelargonio


GRANDE SUCCESSO PER IL MUSA D’ARGENTO 2016

0 commenti

La siciliana Lucia Aparo,  Presidente della Associazione culturale Academy Stars e  fondatrice del Premio Nazionale Musa D’Argento, ha raggiunto lo scopo: tanti i talenti scoperti in questa prima edizione 2016, che hanno visto le selezioni finali svolgersi a Ragusa, presso l'Athena Resortdal 21 Ottobre al 23 Ottobre, serata della finalissima.

Davvero  bravi,  infatti, i concorrenti approdati all'ultima fase di questo festival  che apre anche ai diversamente abili purché dotati di talento;  si sono messi  in gioco più grandi e più piccini nelle varie categorie in gara; inevitabile che qualcuno abbia perso e solo qualcuno vinto, ma la qualità di tutti i partecipanti è stata altissima. Sono state date infatti anche per questo motivo alcune menzioni speciali, non previste,  a diversi concorrenti.

Ad aprire la serata, sostenuta con simpatia, professionalità  e ritmo,  il  bravissimo conduttore radio-televisivo Anthony Peth e la padrona di casa Lucia Aparo, che hanno accolto con una targa  i delegati della Regione Sicilia (che ha patrocinato l'evento)  presenti per l'occasione : la Dott.ssa Fiore Concetta e la Dott.ssa Clementi Enza; a quest'ultima è stato anche consegnato un  premio  per il suo impegno in campo solidaristico. Altre istituzioni premiate per il patrocinio concesso al Musa d'Argento 2016: il Comune di Vittoria (presenti il Vice-Sindaco Andrea La Rosa ed il Consigliere Comunale Stefano Frasca);  il Comune di Comiso (presente l'Assessore al Territorio  Fabio Fianchino); il Comune di Ragusa (presente  Sebastiano D'angelo, a capo dell'Associazione dei Ragusani nel Mondo). Ricordato in serata anche il patrocinio  all'evento da parte  della Film Commission di Ragusa.

Categoria canto, vincitrice assoluta Marta Barrano, premiata  dal Produttore Silvio Pacicca della SpcSound, quest'ultimo  con tanto di contratto discografico al seguito, alla presenza anche del   vocal coach Salvatore Tozzi dello Studio 71 Recording. Ad omaggiare sul palco con tante  lodi la giovane voce di Marta e' stata la nota cantante e corista Iskra Menarini, tra i giurati che hanno valutato i concorrenti in gara.  Miglior attore maschile dei corti è stato Luccas Soaresper parte femminilemiglior attrice Elisabetta Pellini.Miglior corto, proprio la pellicola di cui la Pellini è protagonista: "Anatomia di un amore", per la regia di Manuela Tempesta. A salire  a premiare la bella attrice nostrana è stata la direttrice del settimanale ORA, Lorella Ridenti, presente a Ragusa tra i media partners dell'evento.  Miglior documentario, "Il Toro di Wall Street" firmato da Nello Correalemiglior lungometraggio "Dolce di Latte" di Gianni LeaccheLa categoria ballo ha visto vincere Giada DeRemigi (junior) e Mirko Primitivo (senior), premiati rispettivamente dai coreografi Chiara Spano e, per la parte senior, da Lucia Simoneschi e Pietro Gorgone. Nella categoria Arte, ad aggiudicarsi il Musa sono stati: Antonella Loconte (Poesia) - Sara Bruni (Fotografia) – Nicoletta Vitali (Pittura) – Domenico Boscia (Scultura). 

Per quanto riguarda lo Spettacolo e la Recitazione, i vincitori hanno i volti di  Andrea Manuel Pagella (junior) e Francesca Genesi (senior). Lavoreranno come da premessa con Graziella Terrei   (produzione Cinematografica Magic Effect nonchè Responsabile Sky Lombardia).
Per la categoria Moda,  miglior stilista "La Sartoria del Sarto";  tra i vincitori anche  Giorgia Fornaro e Giuseppe Cutrera  per la parte junior, mentre  Ludovica Cutuli e Michael Nevola hanno vinto per la sezione senior. A premiare tutta questa categoria è stato Luca Conti Taguali, Presidente onorario della Camera Nazionale Moda e  Costume,  tra gli sponsor e i patrocini del Musa d'Argento 2016.
Premio Make-up a Sally Speranza,  premiata  dalla Responsabile della Accademia Pablo Gil Cagne' Giusy Portolano e dal Direttore dell'Accademia Fabio Oddo;  Premio Hair Stylist a Damiano Torrisi per mano di Gennaro Diana. 
Tra i numerosi ospiti presenti, riconoscimenti speciali  consegnati a Marina Pennafina (migliore attrice Tv, Fiction e Cinema); a Calogero di CarloDirettore Universita' Telematica Pegaso; ad Anthony Pasquale di Radio New York ICN NY, che ha trasmesso in diretta la serata conclusiva del festival.

Ben due premi Speciali alla Carriera: alla Presidente del Premio Musa d'Argento, la grandissima Elizabeth Missland (Giornalismo Stampa Estera); al produttore  Pietro Innocenti.

La commovente e inaspettata sorpresa di questa prima edizione del Musa d'Argento è stato senza dubbio il momento alla memoria dedicato all'indimenticabile Bud Spencer,suggellato dalla presenza del figlio di Bud, Giuseppe Pedersoli accompagnato a Ragusa  dalla bella consorte, Zoila Maria Guadalupe Barriga Costa. A salire sul palco emozionati, dopo un  filmato omaggio ricordo montato dalla famiglia, anche il compositore e direttore d'orchestra Franco Micalizzi e lo sceneggiatore e scrittore Marco Tullio Barboni, legati alla famiglia Spencer per legami sia professionali che di amicizia. Lucia Aparo, grande anima del Musa d'Argento, ha ringraziato lungamente tutti i presenti e si è detta onorata di aver potuto  consegnare un riconoscimento, seppure alla memoria, ad un mito della sua giovinezza, cosi' amato  in tutto il mondo. Applausi e qualche lacrima  velata nel ricordare un colosso intramontabile del nostro Cinema, a pochi giorni dal primo compleanno  (31 Ottobre) dopo la scomparsa.

Tra il pubblico erano presenti ed hanno partecipato a vario titolo al festival  anche l'attrice Lucia Sardo e il regista Pierfrancesco Campanella (Giuria Cinema),  la critica d'Arte Loredana Finicelli,  l'Artista dell'Arte dei Led Francesca Guidi,  il  fotografo e calligrafo Amjed Al Rifaie (Giuria Arte)il produttore, regista e attore Pasquale Arnone; i cantautori siciliani Calandra & Calandra;Francesco Aprile; l'Ambasciatore onorario della Città di Santo Domingo Andrea Tasciotti (anch'egli premiato con una targa di ringraziamento); il Maestro Vincenzo  Capasso (tra gli sponsor tecnici per i premi ed autore della sigla); il giornalista Nando Martone.

Le ultime parole della serata, svoltasi brillantemente grazia anche alla bravura del regista Tony Gancitano,  sono state affidate alla  direttrice  Lucia Aparo:"Sono soddisfatta di questa prima edizione 2016.  Siamo felici di aver contribuito  con il Musa d'Argento ad aver  dato  ad alcuni di questi ragazzi premi di concrete opportunita'  nel mondo del lavoro. A tutti gli altri abbiamo raccomandato di non rinunciare mai ai loro sogni. Che il loro talento possa consolidarsi sempre più ed emergere. Noi tutti  ci abbiamo messo il cuore, ed era quello che  volevamo trasmettere ai concorrenti.  Appuntamento al prossimo anno, le selezioni riprenderanno da gennaio".

Partners e collaboratori importanti del Premio Musa D'Argento  l'Associazione Vittime della Strada nella persona del Responsabile Regionale Biagio Lisa e l'Associazione Memoriam il cui Presidente e' Marco PiccioneVeteran Club Panormus Pres. Antonino AuccelloClub Fiat 500 Vittorio Brambilla Presidente Aurelio CannellaMarinella Vitale; Giovanni Battaglia;Giulia Rizza; Giampaolo Balsamo;  Lucio Di Mauro,  Concita Occhipinti, Giuseppe Proiti e Alessia Cataudella come contatti stampa regionali; Carmela Gallo hair stylist; coreografie Rosy Hermes; Michelangelo Lentini; Orazio Emmolo; i fotografi Puglisi e Jo; Pino Giacchi; backstage  Gianluca Salvi.

Per il trucco e parrucco: Associazione della Bellezza Vanity e Creazione Donna.

Media partners : Settimanale ORA -Direttore Lorella Ridenti – Video Mediterraneo – Radio Mediterraneo – Canale 66 – Sky Lombardia – Globus Radio Tv –  Radio New York ICN NY – Vittoria Daily.net

Ringraziamenti speciali vanno al Service Messina.

Sponsor Ufficiali: Gruppo Arena e Supermercati Deco'.

 

Info a : www.musadargento.it Direzione Musa:luciaaparo2010@hotmail.it Tel. 377-1346233 

Ufficio Stampa Nazionale a cura di Lisa Bernardini

 

FOTOGRAFO UFFICIALE DELLA SERATA UMBERTO CARCASSI 

 

 


Pagina 4 di 146« Inizio...«23456»...Fine »