segui LMN:     


Google consumer barometer, capire dove e come vendere grazie al web

0 commenti

Il Consumer Barometer è un prodotto realizzato in collaborazione con Google, in grado di fornire delle utili evidenze in favore di tutti coloro i quali si stanno accingendo a vendere con il web. Ma cosa è il Consumer Barometer? E perché potrebbe essere veramente impossibile farne a meno?

 

Cosa è il Consumer Barometer

Il Consumer Barometer (d’ora in poi, per comodità, CB) è uno straordinario strumento posto a disposizione gratuita da Google per permettere ai soggetti interessati di conoscere in che modo gli utenti di tutto il mondo si relazionano con Internet. Attraverso il CB sarà quindi possibile ottenere una ricca serie di informazioni sempre aggiornate, mediante le quali orientare le proprie politiche di marketing. Qualche esempio?

 

Che dati ottenere con il Consumer Barometer?

Attraverso il CB è oggi possibile ottenere un ricco ventaglio di dati. Ecco i principali:

-          Numero di smartphone connessi a Internet per persona

-          Tasso di utilizzo di smartphone nella popolazione

-          Frequenza di utilizzo di Internet

-          Tasso di penetrazione dei social media

-          Percentuale di acquisto di abbigliamento e calzature online

-          Tasso di effettuazione di ricerche online

-          Utilizzo dello smartphone durante i processi di acquisto

-          Tasso di richiesta di informazioni prima dell’acquisto di una TV

-          Consultazione di video online per ottenere informazioni su specifici prodotti

-          Consultazione di video online in compagnia del coniuge

-          … e tanto altro ancora!

 

Come personalizzare i dati del Consumer Barometer

Oltre ad essere una vera e propria miniera di informazioni basilari sulle modalità di approccio alla clientela di un determinato mercato, il CB è una piattaforma estremamente flessibile, che permetterà di poter indagare nel dettaglio le abitudini di utilizzo della rete (fissa e mobile) in qualsiasi nazione, ottenendo non solamente un’analisi sull’evoluzione temporale, quanto altresì degli spaccati più profondi sui singoli parametri di osservazione.

Ogni grafico può inoltre essere facilmente modificato a seconda delle proprie abitudini di consultazione, condiviso con altri utenti, scaricato in formato immagine (PNG) o in formato CSV per una futura rielaborazione.

 

Come utilizzare i dati del Consumer Barometer

I dati ottenibili attraverso il CB possono essere facilmente utilizzati per poter migliorare la propria strategia di marketing, finalizzando e rendendo più efficaci i propri sforzi di comunicazione, distribuzione, promozione online.

Si può ad esempio scoprire con estrema facilità che i consumatori olandesi sono quelli più connessi attraverso diversi dispositivi (in media, 3,6 per persona), il triplo di quelli brasiliani. Ancora, si può scoprire che il tasso di penetrazione degli smartphone all’interno della popolazione di Singapore non conosce termini di paragone in tutto il mondo (85%), essendo quasi doppio rispetto al mercato russo (45%).

Per quanto concerne la frequenza di utilizzo della rete, il tasso maggiore si tocca in Giappone, dove il 95% dell’utenza accede alla rete almeno una volta al giorno, contro una percentuale del 52% in Messico. E che dire dei social network? Sapevate che il Paese nel quale il tasso più elevato di popolazione utilizza i social media è la Turchia, con il 92% delle persone che fruisce delle community online?

Ulteriormente, se avete intenzione di vendere abbigliamento e calzature, forse potrà essere utile sapere che in Corea del Sud ben il 75% delle persone che ha effettuato un acquisto in tal settore ha comprato online, contro una percentuale di soli 11 punti in Canada. Se invece volete vendere TV in Germania, fate attenzione alla vostra comunicazione online: tre tedeschi su quattro, prima di comprare una TV, effettuano approfondite ricerche online…


Verso il rinnovo dell’Ordine dei Medici, candidato presidente Papa (Il Tuo Ordine): “Noi abbiamo detto no alle ingerenze dei politici. Altre liste no”

0 commenti

CASERTA. E' iniziato il conto alla rovescia per il rinnovo del Consiglio dell’Ordine dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri di Caserta (triennio 2015/2017). Si voterà, infatti, sabato 29 e domenica 30 novembre, e lunedì 1 dicembre. Già da tempo scalpita ai nastri di partenza la lista Il Tuo Ordine, lo schieramento che candida il dottor Domenico Papa (consigliere uscente) alla presidenza del palazzo di via Bramante. Una lista compatta, che ha fatto del "rinnovamento" e del "pieno rilancio dell'Ordine", inteso come "strumento al servizio di tutti gli iscritti", il proprio cavallo di battaglia. "Lo stiamo dicendo da tempo. Bisogna rimettere la figura del medico al centro di tutto - spiega il candidato presidente Papa – ridonando dignità ad una professione, la nostra, troppo spesso finita sotto accusa". 

Ma il "Tuo Ordine" punta anche a mettere in campo una “formazione medica continua di tutti e per tutti", aprendo fortemente alle istanze dei giovani camici bianchi (ben sei quelli arruolati nel progetto). E dicendo no, in maniera chiara e definitiva, "alle ingerenze politiche". "Per carità - precisa Papa - non abbiamo nulla contro i politici. Preferiamo, tuttavia, tenerli fuori perché l'Ordine che sogniamo noi deve essere indipendente e scevro da qualsivoglia condizionamento. Proprio per questo abbiamo chiesto ai nostri candidati di firmare un regolamento in base al quale chiunque, in futuro, vorrà concorrere per uno scranno in Regione oppure in Provincia, dovrà automaticamente dimettersi, causa incompatibilità, dalla carica di consigliere". "Noi lo abbiamo chiesto e ottenuto" continua il leader dello schieramento. "Ma a guardare i componenti delle altre liste non sembra che la nostra scelta di indipendenza abbia fatto proseliti. Bontà loro! Sono sicuro che i nostri elettori ne terranno conto" conclude.  
 
Elezioni ORDINE DEI MEDICI di Caserta
MANDATO 2015/2017  
 
LISTA "IL TUO ORDINE" 
 
Candidati CONSIGLIO DIRETTIVO Scheda Bianca (15 Consiglieri):
  • Domenico PAPA (Medico Medicina Generale)
  • Francesca CAMPANILE CASTALDO (Resp. U.O. Servizio Prevenzione e Carta Servizi Asl Caserta)
  • Luigi DI LORENZO (Dirigente Reparto Cardiologia P.O. Sessa Aurunca)
  • Carmine FARINARO (Medico Medicina Generale)
  • Mauro IODICE (SA – Titolare di Fascia A  Endocrinologia Asl Caserta)
  • Pasquale LIGUORI  (Radiologo. Dirigente Medico P.O. “Moscati” di Aversa. Giovani Medici)
  • Roberto MANNELLA (Dir U.O.C. Centrale Operativa 118 Caserta)
  • Domenico PERRI (Dirigente del Reparto di  Pediatria presso Ospedale  di Aversa)
  • Lupo Giacomo PULCINO (Medico Medicina Generale)
  • Salvatore SANTONASTASO (Medico Medicina Generale)
  • Giovanni TANCREDI (Medico Medicina Generale)
  • Anna TARABUSO (Pediatra di Libera Scelta)
  • Claudio TROVATO (Dirigente Reparto Gastroenterologia Ospedale  "Moscati" Aversa)
  • Giuseppe VARGAS (Pronto.Soccorso Osp. Cardarelli di Napoli. Giovani Medici)
  • Benedetto ZANNINO (S.A. – Dir U.O.C. Oncologia Ospedale Sessa Aurunca  Asl Caserta)
 
REVISORE DEI CONTI  Scheda Verde (4 Revisori):
  • Concetta BETTINO (Libero Professionista – Giovani Medici)
  • Antonio IODICE ( Chirurgo Plastico libero Professionista – Giovani Medici)
  • Filomena LOMBARDI (Anestesista libero professionista – Giovani Medici)
 
Componente Supplente:
  • Mattia Davide DELLA ROCCA  (Chirurgo Libero Professionista – Giovani Medici )
 


Vittorio Brumotti è il nuovo testimonial Incomedia

0 commenti

Il popolare biker Vittorio Brumotti è il nuovo testimonial per il software WebSite X5 di Incomedia.

Conosciuto dal pubblico per il suo ruolo di inviato speciale nella trasmissione televisiva “Striscia la notizia”, Vittorio Brumotti è soprattutto uno sportivo professionista, campione mondiale di Bike Trial e detentore di 10 Guinnes World Record™. In sella alla sua inseparabile bici, ci ha abituati a imprese mozzafiato molto spesso finalizzate a denunciare sprechi e “incompiute”, a far conoscere le meraviglie del nostro paese (in collaborazione con il FAI) o a portare un messaggio di speranza nelle zone di guerra (come ambasciatore per l’organizzazione Peace and Sport).

Brumotti è quindi un personaggio che si distingue per sportività, creatività e competitività ma anche per responsabilità e impegno: tutti valori che si sposano perfettamente con la filosofia che ha portato l’azienda Incomedia a sviluppare e proporre un software come WebSite X5.

Ecco perché Vittorio Brumotti è il testimonial ideale per Incomedia e il suo software WebSite X5.

Guardare Brumotti in sella alla sua bici significa vedere l’impossibile diventare possibile.

Vittorio esegue le sue straordinarie evoluzioni con tanta naturalezza da farle sembrare semplici, ma dietro ogni sua performance c’è la ricerca di qualcosa di nuovo, la volontà di superare un limite e soprattutto un costante lavoro di allenamento.

Lo stesso accade con il software WebSite X5 grazie al quale un lavoro complesso come creare e pubblicare un sito Web, un Blog o un negozio di e-commerce diventa realmente alla portata di tutti. Con WebSite X5 chiunque può dare libero sfogo alla propria creatività ed entrare da protagonista sul Web con il grosso vantaggio che, in questo caso, il lavoro pesante verrà svolto automaticamente dal programma.

Vittorio Brumotti ha provato con mano le potenzialità di WebSite X5 che ha definito: “uno straordinario strumento anti-crisi per tutti gli italiani!”. Ne ha apprezzato la semplicità, la versatilità, l’incredibile rapporto qualità/prezzo ma soprattutto il fatto che è un software “100% made in Italy”.

La prima uscita ufficiale di Brumotti a fianco di Incomedia è avvenuta in occasione di SMAU, la fiera che si è tenuta nei giorni scorsi a Milano. Vittorio è stato presente in fiera presso lo stand Incomedia dove ha avuto modo di incontrare i visitatori.

PR Contacts Incomedia:

Maria Tatiana Barone

tatiana.b@incomedia.eu

INCOMEDIA – Via Burolo, 22A – 10015 IVREA (TO) – Tel: +39-0125-253491

Official websites: www.incomedia.eu, www.websitex5.com


Per chi non si accontenta, YesWe Sing

0 commenti
 
Ci sono quelli che non sono mai contenti, dicono di avere pochi amici ma quando se ne aggiunge uno alla cerchia non gli va a genio. Ci sono quelli che vorrebbero un lavoro migliore ma non fanno niente per trovarlo, quelli a cui la scuola proprio non va giù ma di lavorare neanche a saperne… ci sono quelli che pensano di sapere più degli altri ma al primo problema vanno giù come le pere cotte… e poi ci sono quelli come te, che cerchi sempre intorno qualcosa di nuovo per non annoiarti, che ti svegli presto la mattina per vedere quel particolare colore nel cielo. Che gli piace stare in compagnia ma quando è solo ne approfitta per stare anche un po’ con se stesso. Che le cose magari non vanno sempre bene ma fanno la somma di tutto e sottraggono solo il negativo. Se ti sei ritrovato in questa descrizione è proprio te  che cerchiamo, YesWe Sing cerca voci nuove da lanciare nel panorama musicale italiano e lo fa con un concorso aperto a chi vive di musica o chi con la musica solo ci sogna, l’importante per YesWe Sing è trovare persone motivate, al resto pensa lui. Partecipa e cogli l’occasione per entrare nel mondo della musica, invia il tuo brano, inedito, cover o strumentale entro il 15 novembre e dai una scossa alla tua vita.
Le iscrizioni  sono aperte fino al 15 novembre 2014.
Per visionare il regolamento www.yeswesing.com
Chi siamo www.hitfinders.net
Per ulteriori info scrivere a: ufficiostampa@hitfinders.net
Con: il Patrocino della Regione Piemonte
Delle Città di Torino e Borgaro Torinese
Main Sponsor 2014: Intesa SanPaolo
In collaborazione con: MJItalian Foundation


L’occhio di un’aquila sopra Parigi in uno Straordinario Video

0 commenti

Recentemente a Parigi, la Sony ha utilizzato il suo marchio, grazie ad una mini webcam su un’aquila di mare di nome Victor. Questo bellissimo esemplare è volato dalla cima della Torre Eiffel, attraversando la Senna, arrivando giù nei giardini del Trocadéro.

Il gestore dell’aquila, Jacques Olivier Travers, è il capo dell’ organizzazione no-profit Freedom, il cui obiettivo è quello di reintrodurre l’aquila dalla coda bianca nel suo habitat naturale nelle Alpi francesi e svizzere.

Guarda il video su Business 3.0


La carriera del fashion designer Oscar De la Renta raccontato da Virginia Mazzotti

0 commenti

Virginia Mazzotti presenta Oscar De la Renta, fashion designer dominicano che ha progettato abiti dai colori caldi, vivaci, fatti di tessuti pregiati, amatissimi dalle star e dalla first ladies di tutto il mondo.

Virginia Mazzotti - Blospot

 

Oscar de la Renta: lo stile inconfondibile dello stilista di Jackie Kennedy

Il 20 ottobre 2014 è morto il fashion designer Oscar de la Renta, artista indimenticabile.
Nato nel 1932 nella Repubblica Dominicana, all'età di diciotto anni si trasferisce a Madrid per frequentare l'accademia di San Fernando. In questo periodo, matura in lui la passione per il mondo della moda ed inizia a lavorare per alcune maison spagnole. In seguito, lascia la Spagna per Parigi, dove lavora come assistente presso Lanvin. La "svolta" nella sua carriera avviene nel 1963; lo stilista si trova a New York e, grazie all'incontro con l'allora direttrice di Vogue America, Diana Vreeland, inizia a disegnare abiti per Elizabeth Arden. Firma la prima collezione nel 1965, caratterizzata dagli elementi che identificheranno sempre i suoi abiti: colori sgargianti, linee femminili e tessuti pregiati, che esprimono il calore e la vivacità della sua terra natia, della quale è innamorato. Per due anni consecutivi (1967 e 1968) De la Renta vince il prestigioso Oscar della moda; crea un suo profumo, "Oscar", e una linea di oggetti di arredamento, ispirata alle sue residenze a New York, nella Repubblica Dominicana e nel Connecticut. Risale invece al 2006 la nascita della sua Bridal Collection, che ha fatto sognare le donne famose e non, di tutto il mondo; la sua ultima cliente vip è la fresca sposa di George Clooney: l'avvocato Amal Alamuddin.

Virginia Mazzotti - Blogspot

Il blog di Virginia Mazzotti: moda non convenzionale

Oscar De la Renta ha dettato lo stile di un'icona fashion come Jackie Kennedy, la prima di decine di star e first ladies che si sono affidate al maestro. Ha vestito Nancy Reagan, Hillary Clinton, Nicole Kidman, Penelope Cruz, Oprah Winfrey, Reese Witherspoon e Sarah Jessica Parker, che ha indossato i suoi abiti nel celebre Sex and the City, in cui il suo alter – ego, la bionda Carrie Bradshaw, fashion victim – termine peraltro coniato proprio da De la Renta – e scrittrice, lo cita come icona indiscussa di stile.
Lo stile è l'argomento principale del blog di Virginia Mazzotti, avvocato amante della moda che ha deciso di raccontare la sua passione in uno spazio virtuale. Al suo interno si trovano news su eventi fashion italiani e internazionali, come la Fashion Witch di Cuneo e le ultime tendenze in fatto di moda.Virginia Mazzotti è affascinata dagli abiti degli stilisti emergenti, e ama passare il suo tempo libero a scoprire nuove e particolari boutique e negozi di abbigliamento non convenzionali. Ha una particolare predilezione per il vintage; sul suo blog si trovano interessanti post sul vintage giapponese e suggerimenti per fare acquisti.

Visitate il blog di Virginia Mazzotti per scoprire i segreti della moda non convenzionale.


Pagina 3 di 113«12345»...Fine »