segui LMN:     


Orizzontenergia – Sostenibilità energetica: equilibrio dinamico tra contesti economici, ambientali e sociali

0 commenti

 

Sostenibilità energetica: equilibrio dinamico tra contesti economici, ambientali e sociali

 

Sala Zuccari, Palazzo Giustiniani, Senato della Repubblica

28 ottobre 2014, ore 9:00

 

La sostenibilità di ogni scelta energetica è un obiettivo sempre più sentito, sia dai decisori politici, che dalle imprese, dalla società civile e dai singoli individui.

La sostenibilità energetica non è fatta di sola tecnologia e infrastrutture, ma di elementi intangibili e strategici che combinati tra loro sono in grado di garantire un modello di sviluppo energetico capace di coniugare crescita economica, ridotto impatto ambientale e positive ricadute per la società e per il territorio.

 

Queste le tematiche che saranno affrontate durante il Convegno, che sarà altresì l’occasione per presentare il Progetto Eureka, un progetto di comunicazione per divulgare il concetto di sostenibilità delle fonti di energia elettrica tramite la costruzione di un indice ponderato di sostenibilità energetica.

 

A patrocinare e sostenere l’iniziativa – promossa e coordinata da Orizzontenergia – RSE ed ENEA che, unitamente ad altre associazioni nazionali, ne hanno riconosciuto l’elevato potenziale culturale ai fini di uno sviluppo sostenibile del Sistema Paese.

Palazzo Giustiniani_Sala Zuccari

Dove e quando

Senato della Repubblica, Palazzo Giustiniani, Sala Zuccari
Via della Dogana Vecchia, 29 Roma
28 ottobre 2014, ore 9:00

La partecipazione al convegno è gratuita, ma è richiesta la preiscrizione.

Per maggiori informazioni, iscrizioni o accredito stampa cliccare qui.

 


Un progetto promosso e coordinato da

 

 

www.progettoeureka.it       eureka@progettoeureka.it          Tel. 02 89692184             www.orizzontenergia.it

 



Il blog personale di Fabio Bottari, fondatore e partner di Thorinvest

0 commenti

Fabio Bottari è stato partner e consulente per importanti società oltre ad aver fondato una importante impresa per la costruzione di centrali idroelettriche in Brasile.

Fabio Bottari foto

Gli inizi della carriera di Fabio Bottari

Fabio Bottari si forma frequentando la facoltà di Economia e Commercio all'Università degli studi del Sacro Cuore di Milano, conseguendo il diploma di laurea nel 1990. Nel 1993 avvia la sua carriera professionale collaborando con Finsibi S.p.a., in cui riveste il ruolo di Responsabile di Tesoreria. Nel 1995 prende parte alla fondazione di una delle prime società operanti nel settore del World Wide Web in Italia, Logicom S.r.l. Nel 1997 entra a far parte di una delle principali società produttrici di software sul territorio nazionale italiano, Trend S.p.a.: nel corso di questa esperienza assume importanti ruoli anche nella Holding del Gruppo, operativa principalmente nell'erogazione di servizi amministrativi e commerciali per le consociate, come Managing Director e Board Member per le società controllate. Nel 2004 in collaborazione con il gruppo JH&Partners, importante fondo americano, procede all'acquisizione di Frette S.p.a.: il manager è incaricato della gestione e delle completa ristrutturazione e riorganizzazione. Nel medesimo periodo collabora con importanti gruppi appartenenti al settore tessile come Advisor e Consulente, occupandosi del riposizionamento del prodotto nel mercato e dello sviluppo di Joint Venture in India ed Est Europa. Nel 2006 in collaborazione con altri professionisti fonda Tolo Energia: la società, dopo un progetto di fusione, entra a far parte del gruppo quotato Krenergy S.p.a., ricoprendo gli incarichi di Director di società del Gruppo e/o Board Member, Responsabile Business Unit per il settore fotovoltaico della società e Responsabile della Business Division per il mercato cinese. Dal 2010 collabora con altre realtà del settore "energia" come consulente ed advisor.

Fabio Bottari – Esperienze recenti

Nel 2010 Fabio Bottari diventa consulente di società per l'organizzazione di operazioni industriali nel settore delle energie rinnovabili, chiudendo operazioni per un valore di circa 35 Milioni di Euro. Nel 2011 insieme ad un gruppo di professionisti fonda Thorinvest S.r.l., per l'investimento in piccole e medie aziende per lo sviluppo dei loro business in ambito locale e internazionale. Nel 2012 da vita a un'iniziativa per la costruzione di centrali idroelettriche in Brasile, Hydrobras Energia Do Brasil Ltda. Nel 2013 partecipa alla fondazione di Travelnews24, start-up nel settore del turismo.

Per maggiori informazioni sulla carriera e sulle attività di Fabio Bottari, visita il suo blog personale su Blogspot.


Sei un agente immobiliare se.. PARTY Roma 2014

0 commenti

Un evento dedicato agli agenti immobiliari italiani, ai manager del mercato immobiliare italiano, ai presidenti delle associazioni di settore per un parterre di professionisti nazionali pronto al dialogo e al confronto senza timori preconcetti e con un unico obiettivo comune: stimolare l’evoluzione della categoria degli agenti immobiliari per creare ponti di business concreto e attuale piuttosto che trasversale tra agenti, manager e associazioni di categoria. L’utopia diventa realtà sabato 4 ottobre 2014 a Roma. Sei un agente immobiliare se..

Tavoli di lavoro che spaziano dalle attività su territorio a quelle dei portali tematici e dei new media. Confronti esperienziali tra attualità e problematiche che non fanno differenze geografiche e di marchio per un evento che parte dal basso, nato sul gruppo facebook Sei un agente immobiliare se.. come risultato di un sondaggio che ha coinvolto migliaia di operatori di settore per un solo obiettivo comune: confrontarsi per migliorare insieme superando dubbi preconcetti riguardo ad un work in progress, caso più unico che raro, fuori l’egidia di brand per dar voce a tutti i professionisti del comparto immobiliare italiano.

“SEI UN A.I. SE” PARTY 2014
Sabato 4 ottobre 2014 dalle 09:30 alle 17:30
Centro Convegni ROMA EVENTI
Via Alibert, 5/c 00187 ROMA

Il parterre degli ospiti che animeranno i tavoli di lavoro racconta una storia che ha pochi precedenti sia per presenze che per tematiche trattate. Il talk show delle associazioni sarà condotto da Barbara Carfagna, conduttrice del TG1 Rai. L’evento prevede la partecipazione di due guest d’eccezione come Massimo Costantino Macchitella, Direttore Generale SubitoCasa Unicredit e, non da ultimo Raffaele Racioppi, l’ispiratore di un’idea diventata movimento, poi evento e strada verso Roma:

Il futuro e le prospettive del mediatore

  • Valerio Angeletti, Presidente FIMAA
  • Paolo Bellini, Presidente ANAMA
  • Paolo Righi, Presidente FIAIP

Condivisione caffé per nuovi modelli produttivi tra MLS e collaterali

  • Roberto Barbato, Presidente FRIMM
  • Mauro Danielli, Presidente MEDIOFIMAA
  • Roberto Renzi, Presidente AIR

I portali della rete: problematiche e soluzioni alternative

  • Massimo Boraso, CEO Boraso.com
  • Carlo Giordano, Presidente Immobiliare.it

Formazione ed Intrattenimento

  • Giggi Benedetti
  • Salvatore Coddetta
  • Mirko Frigerio
  • Luca Gramaccioni

Sei un Agente Immobiliare se Party 2014


CATERINA MAZZUCCO: DOPO IL SUCCESSO ALLA CORTE DI MARIA DE FILIPPI, IL DEBUTTO SU RAIDUE

0 commenti

(Roma): Che Caterina Mazzucco fosse non solo bella, ma anche ironica e piena di verve gli spettatori già lo sanno. Nel 2008, infatti, è stata la protagonista indiscussa de Il Ballo delle debuttanti, il format di Canale 5 ideato da Maria De Filippi e condotto da Rita Dalla Chiesa.

 

Da allora però di strada ne ha fatta. Ha lasciato Milano e si è trasferita a Roma passando per Los Angeles. Ha recitato al cinema in Sentirsi dire…quello che i genitori non vorrebbero mai del regista Giuseppe Lazzari (con gli ex allievi di Amici Francesco Mariottini e Michele Maddaloni) e in Universitari di Federico Moccia. E ha preso parte a due cortometraggi (Un 69 per mio figlio e Like Stendhal). Lo scorso agosto ha presentato il concorso nazionale Fantastica, un concorso di talento per ragazze, coppie e gruppi creato dal coreografo Rai Massimo Pietrucci.

 

Il 27 settembre però sarà un giorno che Caterina non dimenticherà mai. Sarà quello il giorno in cui avrà la sua grande occasione per dimostrare quello che vale.  E’ affidato a lei, infatti, il compito di strizzare l’occhio al pubblico maschile di Fattore Alfa (acronimo di Automobili, Lavori, fitness e ambizione), in onda ogni sabato su Raidue alle 14. Attraverso delle clip dovrà insegnare ai maschietti sotto esame come sedurre e conquistare le donne. Ci riuscirà?  “Darò consigli piccoli, ma efficaci. E se proprio le donne non cadranno ai loro piedi, sono certa che i miei “allievi” non passeranno più inosservati”, spiega la bella palermitana. “Questo è un periodo magico per me. Ho anche iniziato le riprese della seconda serie di una web series, Links, di cui sono la protagonista”.

 

Links, che tradotto in italiano vuol dire connessioni, ha come protagonista Chiara, una giovane bibliotecaria entrata in possesso di un oggetto alieno. Il suo compito è quello di custodirlo impedendo che finisca nelle mani sbagliate. Nel suo compito sarà aiutata da un viaggiatore del tempo e da uno stravagante scienziato.


A scuola con Hera e la “La Grande Macchina del Mondo”

0 commenti

Al via le iscrizioni on line ai progetti di educazione ambientale della multiutility. Tra le novità di questa quinta edizione, due nuovi percorsi dedicati al mare.

 

 

Torna la Grande Macchina del Mondo, il progetto di educazione ambientale del Gruppo Hera rivolto alle scuole di ogni ordine e grado del territorio, con tanti progetti e laboratori gratuiti dedicati all’ambiente. La Grande Macchina del Mondo di Hera lo scorso anno ha coinvolto oltre 60 mila studenti. Il tema dell’acqua si è confermato in pole position tra quelli più scelti, mentre l’ambiente si è classificato al secondo posto seguito dall’energia.

 

Per l’anno scolastico appena iniziato, la Grande Macchina del Mondo attiverà due nuovi progetti dedicati al mare e al suo habitat. Su www.gruppohera.it/scuole gli insegnanti possono prenotare fino al 31 ottobre l’adesione per la propria classe. I progetti per le scuole di Hera della Grande Macchina del Mondo, giunto quest’anno alla quinta edizione, propongono percorsi su acqua, energia e ambiente e sono interamente gratuiti.  Da quest’anno, inoltre, l’Ufficio Scolastico Regionale ha concesso il patrocinio all’iniziativa: un riconoscimento alla qualità del progetto e all’impegno di Hera a sostegno delle scuole nel territorio in cui opera.

 

Per tutti i docenti, soprattutto per quelli che non riusciranno ad accedere ai laboratori, Hera ha previsto le “Bacheche virtuali” sul sito www.gruppohera.it/scuole : veri e propri contenitori di notizie, dispense, argomenti, link, curiosità, che potranno essere utili a creare autonomamente un percorso di approfondimento con i propri alunni.

 

La Grande Macchina del Mondo è un progetto molto articolato, che comprende anche Itinherario Invisibile, cioè le visite delle classi ai principali impianti gestiti da Hera dove gli alunni possono vivere da vicino la gestione di servizi importanti per la vita dei cittadini.. Altro progetto importante è Un Pozzo di Scienza, percorso didattico di divulgazione scientifica dedicato ai ragazzi più grandi: l’anno scorso ha visto la partecipazione di oltre 14 mila ragazzi delle scuole superiori di tutto il territorio servito. Il tema del Pozzo di quest’anno sarà il cibo e il titolo è già deciso: “Fooding. Allenare la mente per nutrirsi meglio”. Si tratta di un percorso di laboratori e dialoghi, in cui i ragazzi si confronteranno sui grandi temi legati al cibo e sulla corretta gestione delle risorse alimentari mondiali.

 

 “Da molti anni rivolgiamo la nostra attenzione e il nostro impegno al mondo della scuola – spiega Tomaso Tommasi di Vignano, Presidente del Gruppo Hera – perché crediamo nella possibilità di far crescere le nuove generazioni nella consapevolezza del rispetto verso l’ambiente, che è il luogo del vivere comune e parte fondamentale della vita di tutti. I giovani sono il futuro: informarli e fornire loro strumenti utili a salvaguardare le risorse che ci circondano è di grande importanza”.

 

Scopri tutte le iniziative di Hera per le scuole

www.gruppohera.it/scuole

 

 

 


Antonio Preziosi RAI: Online ‘Fratelli d’Italia’ di Allevi

0 commenti

Sul sito di Rai Radio1 e sullo speciale online dedicato al 150° dell’Unità d’Italia, a disposizione la registrazione audiovisiva dell’Inno “Fratelli d’Italia” diretto da Giovanni Allevi. Il direttore di Radio1 e del GR RAI, Antonio Preziosi, ha commentato: “Scegliere Giovanni Allevi per dirigere l’Orchestra della Rai nell’esecuzione dell’Inno di Mameli è stata una scommessa che abbiamo voluto fare per portare l’inno nazionale ai giovani. E devo dire che la scommessa è stata vinta”.

Antonio Preziosi e Giovanni Allevi_480

Antonio Preziosi e Giovanni Allevi

Testo integrale dell’articolo apparso su Giornale Radio Rai il 3 febbraio 2011
La clip video dell’Inno di Mameli eseguito da Giovanni Allevi con l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai sarà on line dopo la messa in onda del programma “Fratelli d’Italia”.  L’Inno sarà la sigla di apertura e chiusura delle trasmissioni di Radio1 per tutto il 2011.

Si tratta di un omaggio molto particolare all’inno nazionale firmato del giovane maestro appositamente per i 150 anni dell’Unità d’Italia, ed eseguito nei giorni scorsi al Teatro Gobetti di Torino nel corso della serata-omaggio che Rai Radio1 ha dedicato all’importante ricorrenza.

Sul palcoscenico di via Rossini, Laura Freddi, voce narrante della kermesse, ha guidato il pubblico nei diversi momenti dello spettacolo. Con lei, oltre a Giovanni Allevi che ha anche proposto brani vecchi e nuovi del suo repertorio, il violinista Alessandro Quarta e l’attore Elio Pandolfi, accompagnato al piano da Marco Scolastra per un viaggio tra i suoni e le parole che hanno segnato il Risorgimento italiano. Per celebrare l’Inno di Mameli – che in realtà si chiama ‘Il Canto degli Italiani’ -  hanno preso vita alcuni personaggi che hanno legato il proprio nome a quel momento storico, nell’interpretazione degli attori Giorgia Wurth e Sax Nicosia.

Il direttore di Radio1 e del Gr, Antonio Preziosi, ha commentato al termine della serata: “Scegliere Giovanni Allevi per dirigere l’Orchestra della Rai nell’esecuzione dell’Inno di Mameli è stata una scommessa che abbiamo voluto fare per portare l’inno nazionale ai giovani. E devo dire che la scommessa è stata vinta”.

L’Inno di Mameli
Il Canto degli Italiani, meglio conosciuto come Inno di Mameli, o più raramente come Fratelli d’Italia, è stato scritto nell’autunno del 1847 dello studente e patriota ventenne Goffredo Mameli e musicato poco dopo a Torino da Michele Novaro. Il Canto degli Italiani nacque in quel clima di fervore patriottico che già preludeva alla guerra contro l’Austria. La spontaneità dei versi e la forza trascinante della melodia ne fecero il più amato canto dell’unificazione, non solo durante la stagione risorgimentale, ma anche nei decenni successivi.
Giuseppe Verdi, nel suo Inno delle Nazioni del 1862, lo scelse per simboleggiare il nostro Paese, ponendolo accanto al britannico God Save the Queen e alla francese Marsigliese. Ovvio che il 12 ottobre 1946 l’Inno di Mameli divenisse l’inno nazionale della Repubblica Italiana.

Giovanni Allevi
Compositore, direttore d’orchestra e pianista, ha all’attivo sei album di proprie composizioni originali:”13 Dita” (1997), “Composizioni” (2003), “No Concept” (2005), “Joy” (2006), “Allevilive” (2007), per pianoforte solo, ed “Evolution” (2008) con l’orchestra sinfonica.
Allevi è anche filosofo, laureato con lode in Filosofia con la tesi “Il vuoto nella Fisica Contemporanea”, e scrittore (“La musica in testa” Ed. Rizzoli).
Le sue tournée internazionali, che più volte hanno toccato Stati Uniti, Canada, Russia, Austria, Francia, Germania, Belgio, Balcani, Ungheria, Hong Kong e Cina, registrano ovunque il tutto esaurito, decretando Giovanni Allevi uno degli artisti contemporanei più amati dal pubblico di tutto il mondo.

 

FONTE: GRR RAI


Pagina 3 di 111«12345»...Fine »