segui LMN:     

Crema alla bava di lumaca: 5 buoni motivi per utilizzarla

0 commenti

Negli ultimi tempi i prodotti cosmetici sono sempre più ricchi di formulazioni che permettono di ottenere un effetto ottimale sulla pelle idratandola, nutrendola e donandole un aspetto sano e uniforme. Ma di sicuro il prodotto che più ha fatto discutere le donne è la crema a base di bava di lumaca. Nonostante possa creare un po’ di pregiudizi legati all'ingrediente principale, questa crema possiede molte proprietà cicatrizzanti che la rendono perfetta per il suo utilizzo in quanto secondo uno studio favorisce la rigenerazione dei tessuti. Ma passiamo in rassegna 5 buoni motivi per cui si rende conveniente l’utilizzo di una crema alla bava di lumaca.

 

  1. La bava di lumaca è composta da molte sostanze nutritive per la pelle, quali ad esempio Collagene, Acido Glicolico, Vitamina A, C, E, elastina e Allantoina,proprietà indispensabili se si vuole offrire alla pelle la possibilità di apparire al meglio e rimanere in salute
  2. Le creme alla bava di lumaca possono essere utilizzate anche per rinforzare e ricostituire i capellisfibrati e che tendono a spezzarsi
  3. Nel caso la pelle presenti segni riconducibili a scottature, cicatrici, o anche se si è reduci da una gravidanzache ha fatto comparire qualche smagliatura, la crema alla bava di lumaca è perfetta per ridurre visibilmente il segno, migliorandone in maniera significativa l’aspetto, non solo sul viso ma anche sul corpo. Grazie alle sue proprietà cicatrizzanti, infatti, questo prodotto può essere usato anche come crema antirughe in quanto ne diminuisce il solco lasciando la pelle più liscia e ringiovanita.
  4. Se si è stati al mare e la pelle appare arrossata e irritata,con la crema alla bava di lumaca è possibile lenire l’infiammazione, anche quella che compare dopo essersi depilate. Essa possiede inoltre proprietà antiossidanti che favoriscono la rigenerazione cellulare combattendone l’invecchiamento.
  5. Comegià accennato, la bava di lumaca possiede tra le altre sostanze nutritive l’Allatonina, la quale può svolgere un ruolo di rilievo nel mantenimento dell’abbronzatura conquistata durante i mesi estivi.

 

Insomma, sono davvero tante le proprietà benefiche contenute in questa crema con la quale già dopo qualche applicazione potrete notare la differenza sulla vostra pelle.


Fa Risplendere il Tuo Corpo con l’Olio di Argan

0 commenti

Quando parliamo dell’Olio di Argan, stiamo parlando di un prodotto dalle mille caratteristiche e qualità che può venire usato nei più svariati ambiti e modalità. L’olio di Argan puro può essere usato sia da solo che in aggiunta ad altri prodotti come ad esempio shampoo o creme per il benessere di corpo, viso, capelli e molto altro. I suoi principali usi sono comunque in campo cosmetico e alimentare e danno modo a un numero particolarmente elevato di persone di poter godere dei suoi enormi benefici. L’Olio di Argan per il corpo è uno dei prodotti di maggiore tendenza del momento, poiché riesce a coniugare le sue qualità medicamentose, benefiche e riparatrici con un prezzo incredibile e sostenibile da chiunque. Il rapporto qualità-prezzo di questo prodotto è notevole e giorno dopo giorno sempre più clienti se ne stanno rendendo conto, acquistando quest’olio vegetale senza più cambiare.

 

Perché Usare l’Olio di Argan per il Viso e il Corpo?

 

La risposta a questa domanda è molto semplice. L’Olio di Argan, con le sue proprietà benefiche, restituisce al viso e a tutto il corpo in generale tonicità e freschezza. Il suo utilizzo in ambito cosmetico fa di quest’olio vegetale uno dei prodotti più acquistati e apprezzati nel settore da persone di qualsiasi età e tipologia, senza alcuna distinzione. Perché se una cosa fa bene, fa bene per tutto e per tutti. Per la mamme o le donne in generale che vogliono combattere le smagliature, l’Olio di Argania è il prodotto perfetto per rendere la pelle di nuovo viva, morbida e resistente ad ogni fattore esterno. Allo stesso modo, chi soffre problemi di pelle secca o desquamazione, non vi è prodotto più indicato di creme a base di Olio di Argan puro al 100%. è utilizzato in qualsiasi prodotto che abbia come fine quello di reidratare, detergere e proteggere la pelle, e per questo è considerato tra i prodotti top gamma nel settore degli oli vegetali. Nessuno come l’Olio d’Argan possiede così tante proprietà curative e benefiche. Si tratta perciò di un prodotto che non solo può essere utilizzato come prevenzione a qualsiasi forma di disturbo, ma che può essere impiegato anche in seguito, ovvero come cura a determinate problematiche. La pelle del tuo viso e di tutto il tuo corpo tornerà a risplendere e sarà lucente. Basta un’applicazione mirata e senza esagerare con le quantità per ottenere un risultato impeccabile e tonificare il tuo corpo.

 

 

Non Solo Sul Corpo, ma Anche Sui Capelli

 

 

I capelli sono una delle parte più delicate del nostro corpo. Chiunque è particolarmente affezionato ai propri capelli e cerca di tenerli in buono stato e in ottime condizioni il più a lungo possibile, per evitare che questi si rovinino e cadano precocemente. I capelli sono infatti soggetti a ogni fattore, atmosferico e non, che ci circonda, venendo di continuo messi sotto stress e a dura prova. Non essendo quasi mai coperti e protetti adeguatamente, ogni volta che si esce di casa son sempre e comunque esposti a smog, inquinamento atmosferico, e sporco di ogni genere. è sufficiente sudare un poco e subito i nostri capelli ne risentiranno. Lo stesso fatto di lavarli frequentemente può, alla lunga, rivelarsi un problema dato che in questo modo i capelli vengono messi sotto stress dal frequente lavaggio. Vi sono molte soluzioni per proteggere i capelli in ogni situazione: da shampoo e balsami adatti ad ogni tipo di capello fino all’uso di creme e oli protettivi. Tra questi non possiamo che non ricordare le proprietà benefiche dell’Olio di Argan sui capelli, che proteggono, difendono e soprattutto rafforzano non solo i capelli, ma anche il cuoio capelluto.


Schemi motori di base

0 commenti

Ogni movimento volontario del corpo, è attivato da una mappa neuro/motoria che consente allo stesso movimento di essere compiuto. Tale mappa neuro motoria è meglio conosciuta come “schema motorio di base” che metaforicamente fa si che venga memorizzata una strada di collegamento tra l’impulso nervoso del cervello ed il muscolo adibito a fare tale movimento.

La motricità dell’essere umano ha alla sua base gli schemi motori, che vengono definiti di base proprio perchè sono capacità prestabilite geneticamente.

 

Ogni bambino ha dunque nel suo patrimonio genetico, per sopravvivenza, la possibilità di sviluppare ed apprendere gli schemi motori di base. Una volta che un bambino riesce ad acquisire tali informazioni, è pronto per riuscire a conquistare tutti gli altri tipi di movimenti dai più semplici ai più complessi. Afferrare, saltare, camminare, correre… riuscire a stare in equilibrio e ad orientarsi, sono solo alcune delle abilità motorie che ogni bambino riesce a far sue una volta appresa la motricità di base.

 

Abbiamo visto infatti nell’articolo fasi dello sviluppo motorio di un bambino da 2 a 6 anni, che la tappa nella quale qualunque bambino dovrebbe essere in grado di fare movimenti più complessi, avere una capacità di comprensione e la conseguente conquista di un controllo superiore sul mondo circostante; in un’età compresa tra i 4 ed i 6 anni.


Le lenti ideali per l’ufficio

0 commenti

Molte persone trascorrono parte del loro tempo in ambienti chiusi soprattutto quando lavorano in un ufficio. Per questo motivo se sono soggetti che utilizzano gli occhiali, devono necessariamente scegliere delle lenti per ufficio che gli consentano una visione rilassata e chiara. Quelle non adatte possono infatti, limitare il visus, e causare sintomi come occhi stanchi, affaticamento degli stessi, mal di testa, dolori al collo e persino mal di schiena.

Ci sono dunque molte persone che oggi trascorrono lunghe giornate davanti a uno schermo, sia per lavoro che per svago. I computer, i tablet e gli smartphone fanno parte ormai dell’ambiente visivo quotidiano. Purtroppo, l'occhio umano non è strutturato per funzionare ad una distanza tra i 40 cm e 1 metro molto a lungo, specie in presenza di una sorgente luminosa (LED) tipica proprio dei suddetti dispositivi.  Di conseguenza ci sono molte patologie all’occhio causate dalla luce blu nociva dagli schermi e dall'affaticamento legato a sforzi eccessivi per i muscoli ciliari.

I vantaggi delle lenti per ufficio

La tecnologia moderna è riuscita a sopperire al problema, sviluppando lenti uso ufficio in grado di offrire una risposta specifica alle mutevoli esigenze visive legate agli schermi in genere.  Le lenti uso ufficio sono oggi disponibili sul mercato e prodotti dai più noti brand del settore. Queste lenti sono ideali per godere di una visione rilassata e chiara da vicino e a distanza intermedia e disponibili in tre livelli. Le lenti uso ufficio favoriscono dunque la visione ad una distanza intermedia rendendola nel contempo larga, rilassante e naturale, ideale quindi per qualsiasi attività a breve e medio raggio, creando anche le condizioni di postura

del corpo che meglio si adatta ad esempio davanti ad un computer o a una scrivania. Tra l’altro le lenti per ufficio sono disponibili anche di tipo progressivo, quindi dotate di un autofocus, che non ne richiede il continuo cambio, e forniscono un campo visivo chiaro e veloce.

Effetti sulla postura

Coloro che non usano lenti per ufficio tendenzialmente sollevano la testa per cercare delle zone in cui possano godere di un visus ottimale, e ciò si ripercuote non poco sul collo che rimane teso e sule spalle, con conseguenti problemi.  Gli effetti sulla postura, sono dunque positivi usando le lenti per ufficio, e consentono di leggere stando seduti correttamente e ad una distanza ottimale, godendo in tal modo del pieno comfort tutto il giorno e anche nelle ore serali, accantonando i fastidiosi problemi articolari a cui si è soggetti in mancanza di lenti adeguate.

Le principali caratteristiche

Le montature in genere realizzate in fibra di carbonio, quindi molto leggere, se abbinate a delle specifiche lenti per ufficio, fanno in modo di alleviare le sofferenze agli occhi. Le lenti in oggetto sono strutturate in un modo tecnologicamente unico; infatti, riescono a filtrare la luce blu (alleviando la fatica visiva sullo schermo), e sono antiriflesso. Il top, si raggiunge anche in conseguenza alla montatura che l’ottico di fiducia può consigliare; infatti, la fibra di carbonio deve essere curva in modo da risultare antiscivolo, e i naselli in silicone quindi decisamente anallergici, ideali nel contempo per diminuire sul naso la formazione di antiestetici solchi.


Antonello De Pierro e Simona Marchini in campo per l’Airc

0 commenti

Il giornalista presidente dell'Italia dei Diritti e la nota attrice hanno partecipato a Roma a un evento-spettacolo  benefico a favore della ricerca sul cancro, condotto da Lorenza Mario

 

 

Roma – Fedele al suo noto impegno civile e politico a favore delle cellule più deboli del tessuto sociale, non poteva certo restare sordo al richiamo della solidarietà promanante l'altro pomeriggio dall'Auditorium San Leone Magno a Roma. Stiamo parlando del giornalista presidente dell'Italia dei Diritti Antonello De Pierro, direttore di Italymedia.it ed ex direttore e voce storica di Radio Roma, che si è recato nell'accogliente struttura capitolina, sita nel quartiere Trieste, in occasione della kermesse di matrice solidale "L'isola dei fiori", organizzata da Niccolò Petitto e Lisa Bernardini, a beneficio dell'attivissima Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro, a cui è stata destinata la raccolta fondi dell'evento. Un appuntamento solidale che ha preso il nome dall'ultimo lavoro discografico del celebre maestro Franco Micalizzi, colonna portante dello spettacolo di musica e danza, che ha visto sul palco l'alternarsi di vari artisti e numerose scuole di danza, magistralmente presentati da una straordinaria Lorenza Mario, sotto l'impeccabile direzione artistica di Stefano Bontempi. Il grande entusiasmo del pubblico presente in sala, gremita al limite della capienza, si è estrinsecato tramite i frequenti e lunghi applausi indirizzati verso il proscenio, dove i protagonisti hanno dato il meglio di sé, contribuendo a tenere vivo il sogno del grande oncologo Umberto Veronesi, recentemente scomparso, relativo alla speranza di sconfiggere il cancro. Grande emozione ha suscitato l'intervento sul palco di Simona Marchini, che ha esternato tutta la sua spiccata sensibilità nei confronti della causa benefica che ha sposato e la sua commozione nel ricevere un premio alla carriera, doverosamente conferitole dall'organizzazione. Non è sfuggita ai più la stima reciproca palesatasi nell'incontro con De Pierro, che le ha espresso le sue congratulazioni, memore di una storica intervista da lui realizzata sulle frequenze di Radio Roma, che ha toccato uno dei picchi più alti di audience nella storia dell'emittente capitolina.

Il leader dell'Italia dei Diritti, che durante la sua carriera giornalistica ha sempre offerto e prestato la sua opera di conduttore gratuitamente per le manifestazioni benefiche, ha dichiarato: "Ringrazio l'organizzazione per avermi reso partecipe di un evento solidale rivolto a una causa a cui sono stato sempre molto sensibile. Quando ho potuto non mi sono mai tirato indietro di fronte a commendevoli kermesse come questa. Oggi siamo qui perché nel dizionario c'è una parola denominata 'solidarietà' e noi tutti abbiamo risposto al suo richiamo. Il motivo della nostra presenza qui è riconducibile al fatto che, spinti da un impulso di sensibilità e altruismo, abbiamo imparato a declinarla. Tanti, nel nostro parenchima sociale, ignorano o dimenticano l'importanza del suo significato. Se tutti si mostrassero più attenti a questo lemma vivremmo indubbiamente in un mondo migliore".

Il nutrito parterre è stato completato dalla presenza di Adriana Russo, Sara Santostasi, Giovanni Brusatori, Marco Tullio Barboni, Anthony Peth, Cinzia Carcione, Matilde Tursi, Giò Di Giorgio, Maria Grazia De Angelis, Iolanda Pomposelli, Massimo Meschino e Federica Pansadoro.

(Foto di Marco Bonanni)


Antonello De Pierro e Simona Marchini in campo per l’Airc

0 commenti

Il giornalista presidente dell'Italia dei Diritti e la nota attrice hanno partecipato a Roma a un evento-spettacolo  benefico a favore della ricerca sul cancro, condotto da Lorenza Mario

 

 

Roma, 17 marzo 2017 – Fedele al suo noto impegno civile e politico a favore delle cellule più deboli del tessuto sociale, non poteva certo restare sordo al richiamo della solidarietà promanante l'altro pomeriggio dall'Auditorium San Leone Magno a Roma. Stiamo parlando del giornalista presidente dell'Italia dei Diritti Antonello De Pierro, direttore di Italymedia.it ed ex direttore e voce storica di Radio Roma, che si è recato nell'accogliente struttura capitolina, sita nel quartiere Trieste, in occasione della kermesse di matrice solidale "L'isola dei fiori", organizzata da Niccolò Petitto e Lisa Bernardini, a beneficio dell'attivissima Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro, a cui è stata destinata la raccolta fondi dell'evento. Un appuntamento solidale che ha preso il nome dall'ultimo lavoro discografico del celebre maestro Franco Micalizzi, colonna portante dello spettacolo di musica e danza, che ha visto sul palco l'alternarsi di vari artisti e numerose scuole di danza, magistralmente presentati da una straordinaria Lorenza Mario, sotto l'impeccabile direzione artistica di Stefano Bontempi. Il grande entusiasmo del pubblico presente in sala, gremita al limite della capienza, si è estrinsecato tramite i frequenti e lunghi applausi indirizzati verso il proscenio, dove i protagonisti hanno dato il meglio di sé, contribuendo a tenere vivo il sogno del grande oncologo Umberto Veronesi, recentemente scomparso, relativo alla speranza di sconfiggere il cancro. Grande emozione ha suscitato l'intervento sul palco di Simona Marchini, che ha esternato tutta la sua spiccata sensibilità nei confronti della causa benefica che ha sposato e la sua commozione nel ricevere un premio alla carriera, doverosamente conferitole dall'organizzazione. Non è sfuggita ai più la stima reciproca palesatasi nell'incontro con De Pierro, che le ha espresso le sue congratulazioni, memore di una storica intervista da lui realizzata sulle frequenze di Radio Roma, che ha toccato uno dei picchi più alti di audience nella storia dell'emittente capitolina.

Il leader dell'Italia dei Diritti, che durante la sua carriera giornalistica ha sempre offerto e prestato la sua opera di conduttore gratuitamente per le manifestazioni benefiche, ha dichiarato: "Ringrazio l'organizzazione per avermi reso partecipe di un evento solidale rivolto a una causa a cui sono stato sempre molto sensibile. Quando ho potuto non mi sono mai tirato indietro di fronte a commendevoli kermesse come questa. Oggi siamo qui perché nel dizionario c'è una parola denominata 'solidarietà' e noi tutti abbiamo risposto al suo richiamo. Il motivo della nostra presenza qui è riconducibile al fatto che, spinti da un impulso di sensibilità e altruismo, abbiamo imparato a declinarla. Tanti, nel nostro parenchima sociale, ignorano o dimenticano l'importanza del suo significato. Se tutti si mostrassero più attenti a questo lemma vivremmo indubbiamente in un mondo migliore".

Il nutrito parterre è stato completato dalla presenza di Adriana Russo, Sara Santostasi, Giovanni Brusatori, Marco Tullio Barboni, Anthony Peth, Cinzia Carcione, Matilde Tursi, Giò Di Giorgio, Maria Grazia De Angelis, Iolanda Pomposelli, Massimo Meschino e Federica Pansadoro.

(Foto di Marco Bonanni)


Pagina 1 di 9512345»...Fine »