segui LMN:     


Arrivare Primi su Google – Piccoli segreti dei Webmaster

0 commenti

Primi su Google. Quanti hanno un blog e hanno fatto centinaia di ricerche per carpire i trucchi e le tecniche da utilizzare per posizionare il proprio sito per primo su un motore di ricerca?

Molti webmaster che lavorano nel settore utilizzano paroloni, analisi, tecniche e altre tematiche per spiegare quanto sia difficile posizionare un sito web, un blog o un sito di ecommerce tra i primi risultati di un motore di ricerca.

Ma la realtà? La realtà è diversa! Prima di tutto ricordiamo che un webmaster non è il proprietario di un motore di ricerca, ma solo una persona che ha appreso delle tecniche e le mette in atto al fine di migliorare il posizionamento di un sito dal quale ha ricevuto l'incarico di posizionarlo come primo su google.

In realtà posizionare un sito per primo su google non ha dei veri e propri segreti, niente di empirico e di non fattibile da una normalissima persona. Basta semplicemente comprendere alcuni funzionamenti e alcune tecniche da mettere in atto e lavorare con costanza per iniziare pian piano a risalire nei risultati organici delle ricerche effettuate dagli utenti.

Certo il mito da sfatare è assolutamente la velocità! Dimentichiamoci o meglio ignoriamo chi dice che ci porta primo su google in una settimana o un giorno, la cosa non è fattibile. Infatti l'architetture di un motore di ricerca ha bisogno dei suoi tempi per recepire i risultati, tempi che variano a secondo della competitività del settore e tantissimi altri fattori che influenzano il posizionamento di un sito web.

Ma la realtà è che posizionarsi primo su google, senza l'ausilio di un webmaster e comprendendo pian piano le tecniche e i contest da utilizzare è possibile.

Come? Esiste online una rubrica he aiuta chi vuole cimentarsi in tale tecnica, fin ora appannaggio indiscusso dei professionisti del settore, un sito che mette a disposizione tutta un'area tematica dedicata al posizionamento sui motori di ricerca.

La troviamo a questo indirizzo: Posizionamento Motori di Ricerca


Paid to Write – Come guadagnare online con Adsense

0 commenti

Il Paid To Write è la via per guadagnare online più veloce e diretta che possa esistere.

In cosa consiste: in pratica si inseriscono i propri articoli su portali molto frequentati da visitatori, unitamente agli articoli si inserisce il proprio codice Adsense per guadagnare sulla publicità pay per click e ogni volta che qualcuno legge un nostro articolo e magari fa un click su un banner pubblicitario l'editor ossia chi ha scritto l'articolo guadagna.

Quanto si guadagna? Dipende tutto da chi scrive, come scrive e quanto tempo dedica a questo lavoro, si possono guadagnare cifre che vanno da pochi centesimi fino a centinaia di migliaia di euro. 

Il segreto del paid to write? E' quello di collaborare con portali che non pretendano in cambio parte dei propri introiti, mi spiego meglio. Alcuni portali condividono i guadagni Adsense tramite Adsense Revenue Sharing. Questi significa che quando un lettore clicca su un banner una percentuale va al titolare del sito che ospita l'articolo e una piccola parte a chi lo ha scritto.

Esistono però dei siti (www.tgonline.eu è uno di questi) dove invece si può sfruttare tutta la potenza del paid to write senza condividere i guadagni con nessuno, basta inserire i propri codici banner e due banner uno all'inizio dell'articolo e l'altro alla fine, nei punti più visibili saranno posizionati in ogni articolo appartenente a chi lo scrive.

Tutti i click pubblicitari e i guadagni generati apparterranno in assoluto a chi ha scritto l'articolo e non verranno condivisi con nessun lettore.

Davvero un ottimo modo di iniziare a guadagnare online e finalmente per se stessi e non per sfruttare o farsi sfruttare.


Article Marketing – Popolarità e Visite Assicurate

0 commenti

Article Marketing, in pochi se non i professionisti ne conoscono i segreti ed in pochissimi lo sfruttano bene in Italia.

E' la cruda e dura realtà del web tutto Made in Italy, esistono tante possibilità di fare marketing, e nello specifico Article Marketing online ma in pochi le sfruttano e chi lo fa sbaglia tutto.

Partiamo da un principio: Cosa è l'Article Marketing? E' una forma di pubblicità gratuita. In pratica consiste nel pubblicizzare aziende, siti o prodotti online mediante l'inserimento di articoli redazionali su determinati portali che hanno come compito l'ampia diffusione web di tali informazioni.

Una tecnica semplicissima, ci si iscrive ad un sito, si inserisce un articolo con il relativo link all'oggetto o al sito che pubblicizziamo ed il gioco è fatto.

Più semplice a dirsi che a farsi, ma non in Italia. Qui da noi esistono i "furboni" del web, quelli che scrivono 3 righe e pretendono di inserire un link, oltre tutto duplicandolo su centinaia di siti. Senza dare nulla come valore aggiunto.

In pratica potremmo definirlo l'anti seo o quello che lo stesso Google definisce "Negative SEO". Ecco allora spiegato il dubbio ed ecco perchè in Italia importanti portali di article marketing decidono di non accettare nuovi post, in quanto stanchi di queste persone che si limitano a duplicare.

E' una vergogna tutta italiana tra l'altro, infatti se guardiamo oltre oceano, colossi online vivono di article marketing e pubblicizzano quotidianamente online i propri prodotti in questo modo. Accade anche in europa, siti di aziende del calibro di Zalando sfruttano tali portali per la pubblicità, solo i piccoli e sedicenti webmaster che si fanno pagare quattrini in Italia sbagliano tutto.

Come? Duplicando, dedicando poco tempo ai propri clienti e sbagliando del tutto i messaggi. Ovvia conseguenza, si distrugge il marketing e la gente non investe.


Ottimizzare e Migliorare la Visibilità Online senza Costi

0 commenti

Ottimizzare e Migliorare la propria visibilità online è importante sia per chi ha un semplice blog che per chi gestisce un portale di ecommerce o un sito istituzionale.

Ormai qualsiasi azienda o persona che non si esprima tramite il canale web è come se chiudesse le porte ad una importante porzione di clienti interessati ai propri prodotti.

Essere presenti online e ben visibili è un fattore di primaria importanza ormai per tutti. Negli anni sono nate delle vere e proprie agenzie che si occupano di migliorare la propria visibilità online, che offono dei pacchetti con delle campagne mirate, ma che hanno comunque un costo che talvolta una piccola azienda, sopratutto in periodi di crisi come questo, non riescono a sostenere.

E allora? Rinunciare? Assolutamente no! Infatti, dedicando poco tempo al giorno è possibile ottenere da soli e senza investimenti, ottimi risultati di posizionamento, ma occorre saper scegliere bene le azioni da intraprendere per miglirare la propria visibilità online.

Come? Un fatto è sicuro: il 99% dei siti che si offrono di aiutare chi vuole posizionarsi in un motore di ricerca lo fa per business, quindi quasi non esistono online siti con guide e consigli utili per il posizionamento di un sito internet.

Per questo movito sul sto TgOnline.eu abbiamo aperto la sezione Webmaster Secrets che quotidianamente spiega, in maniera semplice e del tutto fruibile e gratuita a tutti consigli e segreti usati anche da importanti webmaster, che servono a migliorare ed attestare la propria presenza sul web.

TgOnline.eu vanta di essere l'unico sito, assolutamente non commerciale, in grado di dare un reale aiuto a quanti vogliano cimentarsi nell'ottimizzazione del proprio sito per migliorare l'esposizione sui motori di ricerca. Una vera e proprio rubrica aggiornata quotidianamente, tutta da seguire e implementare per iniziare subito un lavoro a lungo termine e dai risultati sicuri e soddisfacenti.


Primo su Google – L’ossessione di chi ha un Sito

0 commenti

Primo su Google, chiunque possiede un sito web punta all'eccellenza e a come diventare e primeggiare i motori di ricerca.

E' il primo impulso di chi apre un blog o un sito internet, quello di "imparare" ad essere primo su google e quindi iniza subito a studiare come poter intraprendere questa strada, seguendo le poche indicazioni che riesce a trovare online.

Le ore successive alla nascita di questa ossessione sono un continuo visitare e rivisitare blog specializzati, siti web fantomatici e forum, soluzione? Nessuna, il 99% dei siti visitati spiegano che è possibile diventare primi su google, usano paroloni e tecnicismi che a volte neppure esistono, ma in realtà sono portali di marketing che puntano ad accaparrarsi nuovi clienti più che dare realmente delle soluzioni al lettore.

Questo è l'impulso che mi ha spinto a scrivere per il web e quanti interessati a migliorare la propria visibilità online una guida completa in grado veramente di aiutare i webmaster in erba a diventare primi su google dedicando appena pochi minuti quotidianamente online al miglioramento del proprio posizionamento organico.

Infatti anche io come molti webmaster ho avuto questo excursus vitale che mi ha spinto a sperimentare, approfondire e sopratutto a non spendere realmente neppure un centesimo per iniziare a primeggiare sui motori di ricerca. Imparando le tecniche dei webmaster migliori studiandole direttamente quando vengono messe in atto e, infine, scrivendo una guida che regalo al web gratuitamente per quanti come me sono ossessionati dal primeggiare.

Una guida, quella per diventare primi su google, che ho scritto di mio pugno e proprio per aiutare, con informazioni passo passo, chi vuole inziare subito a padroneggiare il colosso di Mountain View.

Per approfondire ed accedere alla guida segui l'approfondimento su: primi su google


Il fenomeno “Bitcoin”

0 commenti

Solo pochi giorni fa quando i bitcoin hanno toccato gli 800 dollari, in molti hanno sentenziato che la straordinarieta` dell`evento non si sarebbe ripetuta e che investire nella moneta virtuale in questo periodo sarebbe stato oltremodo rischioso.

Ebbene a distanza di poche ore non solo il bitcoin si e` replicato ma ha addirittura superato il valore di 1000 dollari, contro ogni previsione, e soprattutto dimostrando la sua estraneita` a qualsiasi logica di mercato finora applicata alle monete.

Il bitcoin e` una valuta virtuale indipendente da enti centrali e banche e pertanto la sua liberta` di volare in alto e di precipitare non e` in alcun modo prevedibile, proprio come dimostrato dagli accadimenti degli ultimi giorni.

Tutto e` iniziato con l`annuncio di eBay di voler adottare la moneta come metodo di pagamento: il bitcoin e` schizzato alle stelle e il suo valore pootrebbe crescere se altri colossi del mercato online dovessero fare simili annunci. O forse no. 

Quel che e` certo e` che anche l`Italia si sta attrezzando per rispondere alle novita` delle valute virtuali e pochi giorni fa e` nata la prima Bitcoin Foundation Italia, con l`obiettivo di promuovere, sponsorizzare e informare sull`utilizzo di questa ed altre monete virtuali.

Allo stesso tempo si potranno incontrare sul web altri utilizzatori della moneta sul forum dedicato, utile piattaforma anche per chi si avvicina per la prima volta a questo mercato.

E` forse il caso infatti di interessarsi fin da ora (e forse siamo anche in ritardo) a questo fenomeno perche`, come sottolineato in una recente intervista a Fabio Vita, esperto di Bitcoin, non si tratta certo di una bolla speculativa ma della possibile moneta del futuro.


Pagina 7 di 60« Inizio...«56789»...Fine »