segui LMN:     

Think4South di Groupama Assicurazioni: premiati i progetti più innovativi in tema di prevenzione del rischio

0 commenti

“The Sure Path”, un servizio di user tracking che suggerisce ai clienti le offerte migliori in base allo stile di guida e “PD-Watch” un werable per prevenire il Parkinson beneficeranno di Borse di studio di 15.000 Euro e di un Percorso di accelerazione. Un Premio speciale al progetto di mappatura del rischio ambientale attraverso droni e altri strumenti innovativi.

“Immaginare di far diventare l’Italia una piattaforma di sperimentazione è importante anche per lo sviluppo economico del Paese. Le start up portano un tessuto di innovazione fondamentale, ma non è sufficiente creare le condizioni finanziarie, occorre una sinergia con le grandi aziende. Crediamo che nuova occupazione e nuova impresa possano venire dalle giovani generazioni, se affiancati  da mentor, per questo supportiamo iniziative come questa di Groupama Assicurazioni.” ha dichiarato  Andrea Gumina, Consigliere del Ministero dello Sviluppo economico durante la conferenza stampa di premiazione della prima edizione di Think4south, l’innovation program di Groupama Assicurazioni nato a Febbraio scorso per  premiare e supportare progetti capaci di offrire soluzioni tecnologiche innovative  per la prevenzione del rischio dedicato a nuove Start Up e giovani tra i 18 e i 35 anni residenti nelle regioni del Sud Italia.

 

I progetti vincitori – che beneficeranno del contributo economico di 15.000 Euro e dell’ingresso nel programma di accelerazione di LUISS ENLABS – sono stati selezionati fra oltre 400 progetti ricevuti per il forte impatto innovativo basato su tecnologie digitali avanzate,  la capacità di rispondere a bisogni e un business plan sostenibile. La giuria composta dal Top Management di Groupama Assicurazioni, rappresentanti dell’Acceleratore  LUISS ENLABS “la fabbrica delle start up”, esperti di Swiss Re e STMicroelectronics, con forte specializzazione su prevenzione del rischio, li ha scelti  tra gli 8 finalisti che lo scorso 26 maggio hanno presentato la loro idea innovativa direttamente presso la sede di Groupama.

 

The Sure Path, candidato per la categoria “Mobilità e Sicurezza” è il progetto primo classificato presentato dalla start up Park Smart di Catania che offre una risposta efficace al problema della scelta della polizza assicurativa intervenendo a monte del processo decisionale dei clienti, grazie ad un innovativo servizio di user tracking capace di fornire indicazioni sullo stile di guida, suggerendo offerte personalizzate basate su dati quantitativi e qualitativi.

 

Pd-Watch, candidato nella categoria Rischi Sanitari, è un progetto presentato da Luigi Battista, un giovane trentenne di Potenza che ha ideato un dispositivo medico wearable in grado di effettuare  un monitoraggio continuo a lungo termine per supportare la diagnosi del morbo di Parkinson in soggetti a rischio, monitorare nel tempo la malattia e quantificare gli effetti terapeutici del piano di cura in atto inviando le informazioni agli operatori sanitari specializzati.

 

Premio speciale per il progetto terzo classificato “Prevenzione, controllo e monitoraggio ambientale” di Messina che riceverà la polizza numero zero dell’offerta assicurativa dedicata alle start up lanciata Groupama Assicurazioni nel corso della conferenza.

 

Yuri Narozniak, Vice Direttore Generale di Groupama Assicurazioni ha dichiarato:

 

“Think4South ha puntato su tre leve: sostegno all’economia del Sud Italia, Prevenzione come leva per lo sviluppo e Innovazione tecnologica al servizio della prevenzione del rischio. Crediamo che questa iniziativa abbia fatto scuola e ne è una prova il fatto che il nostro Gruppo abbia deciso di estenderla a livello internazionale. E’  con soddisfazione che vi anticipiamo la seconda edizione del progetto grazie al sostegno dei nostri partner LUISS ENLABS “La fabbrica delle start up”, STMicroelectronics e Swiss Re.”


Re Mohammed VI mette lo sviluppo umano al centro della cooperazione. Firmate le prime quattro convenzioni tra Marocco e Gabon

0 commenti
Libreville, 09 giugno 2015 -  Il re del Marocco, Mohammed VI, e il presidente del Gabon, Ali Bongo Ondimba, hanno presieduto ieri presso il palazzo presidenziale a Libreville la cerimonia di presentazione della cooperazione tra Marocco e Gabon nel campo dello sviluppo umano, compresa la condivisione di esperienze tra l’ente marocchino “Iniziativa Nazionale per lo Sviluppo Umano” (INDH) e quello del Gabon “la strategia d'investimento umano” (SIHG). Le due politiche integrate sono volte a ridurre la povertà e la lotta contro l’esclusione sociale e i fattori aggravanti della precarietà. “Lo sviluppo e l'investimento umano sono due progetti strategici per il Marocco e il Gabon, e lo scambio di esperienze in questo campo è un esempio di solidarietà e di cooperazione reciprocamente vantaggiosa tra i due paesi” ha sottolineato il ministro dell’Interno del Marocco Mohamed Hassad, indicando che in 10 anni, 9,7 milioni persone hanno usufruito dall’INDH.
La prima convenzione riguarda i bambini con handicap mentale, in cui la parte gabonese s’impegna a mettere a disposizione le strutture, la logistica e l’incarico contrattuale dei personali marocchini. Mentre la parte marocchina s’impegna nell’aspetto tecnico legato ai progetti educativi, la formazione specializzata e lo sostegno delle capacità delle strutture e l’aiuto all’inserimento dei bambini autisti.
La seconda convenzione porta sulla cooperazione sanitaria mettendo in piede le unità mediche d’emodialisi di prossimità e di garantire il loro funzionamento in varie province del Gabon. I gabonesi s’impegnano a mettere a disposizione le strutture e i personali necessari, mentre i marocchini s’impegnano a garantire l’accompagnamento di attrezzature mediche, la formazione dei dipendenti attraverso stage in Marocco e la formazione dei dipendenti nell’utilizzazione e la manutenzione delle attrezzature.
La terza convenzione è un memorandum d’intesa quadro nel settore dell’artigianato e dell’economia sociale e solidale. Mentre, nel settore della formazione professionale è stata firmata tra l'Ufficio Formazione Professionale e della Promozione di Lavoro (OFPPT), l'Agenzia Marocchina di Cooperazione Internazionale (AMCI) e il ministero di lavoro della Repubblica gabonese, una convenzione quadro della cooperazione e del partenariato tra i due paesi.
Il Regno del Marocco con la sua perizia avverata, acquisita durante dieci anni dall’avvio dell’INDH nello sviluppo umano, conferma oggi la sua determinazione insieme al Gabon d’approfondire e d’allargare loro partenariato contando sulle proprie forze per rispondere alle legittime aspirazioni dei loro popoli, ben attaccati alla cooperazione sud-sud.
È in corso la visita ufficiale del Re Mohammed in Gabon, l’ultima tappa del suo eccellente tour iniziato il 20 maggio scorso in Senegal, Guinea Bissau e Costa d’Avorio, per consolidare la cooperazione sud-sud.


Business Innovation Hub, una giornata all’insegna di innovazione e startup

0 commenti

Il 28 maggio si terrà a Padova (Villa Ottoboni) il primo degli appuntamenti 2015 firmati BI-Hub con un evento che intende offrire ai partecipanti occasioni di relazione e di crescita professionale.

Innovazione Start Up

Sulla scia dell’edizione “numero zero” di settembre 2014, il nuovo format Business Innovation Hub si prepara al primo degli appuntamenti 2015 con una giornata dedicata a innovazione, startup, imprenditoria femminile e relazioni di business.
L’evento si rivolge ad imprenditori, consulenti, professionisti e decisori aziendali che considerano l’innovazione e le relazioni come un elemento strategico per la crescita del proprio business.

Come si svolge
L’appuntamento è alle ore 9.00 per le operazioni di accredito hubbers e ospiti, con apertura attività alle ore 9.30. La giornata si suddivide in 4 diverse fasi:

  • convegni
  • tavoli di lavoro
  • incontri one-to-one
  • momenti conviviali

I 10 convegni in programma si svolgono dalle 9.30 alle 13.15 nelle sale Ottoboni e Giardino, mentre i tavoli di lavoro tematici (12) dalle 14.30 alle 17.00.
Contemporaneamente e per tutto il giorno, gli ospiti hanno la possibilità di incontrare e dialogare con le aziende presenti dotate di una postazione per incontri one-to-one (hubbers). È possibile prenotare un incontro one-to-one contattando la segreteria organizzativa Business Innovation Hub.

business-innovation-hub

Ad integrazione di convegni, tavoli di lavoro e incontri one-to-one Business Innovation Hub offre a tutti i partecipanti ulteriori occasioni di relazione e momenti conviviali con coffee break, pranzo e aperitivo finale.

Contenuti
La giornata si focalizza principalmente su innovazione e startup, dove per innovazione si intende tutto ciò che è utile e “futuribile” per le aziende che intendono sviluppare il proprio modo di agire nel mercato.

Su questi due concetti si articolano una serie di temi connessi, che ispirano convegni e tavoli di lavoro. Fra i principali: imprenditoria femminile, finanziamenti, agevolazioni pubbliche, comunicazione d’impresa, food, team building, baratto online, e-commerce, crowdfunding, marchio unico nazionale.

Il programma completo è disponibile sulla pagina dedicata all’evento sul sito bi-hub

Obiettivi
Gli obiettivi dell’evento si rifanno a quelle che sono le linee guida del progetto Business Innovation Hub, ovvero:

  • creare i presupposti per nuove opportunità di business
  • stimolare relazioni professionali
  • promuovere l’innovazione d’impresa nelle sue varie forme
  • dare visibilità alle aziende che hanno contenuti interessanti da veicolare

Come partecipare all’evento
La partecipazione è gratuita e dà diritto a prendere parte a tutte le fasi dell’evento, ma è necessario inserire sul sito pochi dati personali cliccando qui o su “partecipa” in homepage all’indirizzo bi-hub.com

Il 28 maggio 2015 è necessario presentarsi a Villa Ottoboni (via Ramin, 1 – Padova) alle ore 9.00 per l’accredito. La location si trova a pochi minuti di auto dallo Stadio Euganeo e dall’uscita dell’autostrada A4 di Padova Ovest.

Per maggiori informazioni, per essere iscritti telefonicamente o per prenotare un incontro one-to-one fare riferimento a Andrea De Marco o Giada Bastianel al numero 041.916757 o scrivendo a segreteria@bi-hub.com

Bi-Hub_logo

Business Innovation Hub
Segreteria organizzativa
bi-hub.com

Fonte: Business Innovation Hub

Linkness
Ufficio stampa
linkness.com


MILANO CAPITALE DEGLI EVENTI 2015 presenta il nuovo CD, …ECCOMI, del cantautore siciliano MASSIMO FERRARI

0 commenti

Il nostro bel paese nel bene e nel male quest'anno e soprattutto in questo specifico periodo e' CAPUT MUNDI, infatti la "capitale" del nord Italia ovvero MILANO, ha appena aperto le porte al mondo intero presentando il grande evento dell'EXPO'. Tanti eventi, occasioni di lavoro per imprenditori e perche' no investitori stranieri che a quanto pare, vedendo riabassare le capacità economico imprenditoriali dei nostri, sondano sempre piu' il terreno nostrano in cerca dell'eventuale affarone. L'ex premier Silvio Berlusconi, non sembra essere immune a questa problematica, dato che il suo ex gioiellino ovvero il MILAN e' ufficialmente in vendita ai cinesi..
L'Expo' rappresenta dunque una grande vetrina a cielo aperto, e' lo e' anche di sicuro per il panorama discografico nostrano. Tra le tantissime iniziative in tal senso, spicca ad esempio un evento discografico che si svolgera' il 20 MAGGIO presso la nota struttura ELEVEN EXCLUSIVE DISCO CLUB di MILANO, dove avverrà come da comunicato stampa diramato, la presentazione alla stampa ed ai media nazionali, del nuovo CD di MASSIMO FERRARI. Storia strana davvero la sua… Emigrato ormai da anni all'estero, spopola con la sua melodia conquistando di anno in anno sempre piu' consensi soprattutto in RUSSIA, SVIZZERA, FRANCIA, AMERICA. Ma come da protocollo, da italiano verace, cresciuto nel profondo sud, ovvero la bellissima SICILIA da sempre terra in cerca di riscatto e di opportunita', ora ha deciso di conquistare anche la sua ITALIA. Ad Ottobre 2014 la svolta, infatti incontra ANDREA LYBRA (produttore discografico giovane ma ormai da anni sulle scene della doscografia italiana che vanta già svariate produzioni importanti, nonche' cantante frontman della rock band DHAMM 011), alle prese con un progetto discografico che sarebbe dovuto sfociare nella grande kermesse del FESTIVAL DI SANREMO. Ci verrebbe da dire come da un BRANO puo' iniziare un grande percorso, infatti, Lybra esaminava in quel periodo vari brani anche di altri autori, e pensa bene di proporlo anche a Massimo Ferrari… fino a quando gli viene presentata una track composta dal compositore FRANCESCO COMUNALE, tale era previsto che avrebbe dovuto essere eseguita in feat con Loredana Berte' al festival. Il brano piace da subito, e sul medesimo Lybra e Comunale danno vita al testo finale, ovviamente stiamo parlando di LIBERI DI AMARE. E' da questo momento che inizia la collaborazione tra FERRARI e LYBRA. Si parla di un Contratto discografico biennale. Pronti partenza e via, i due presentano il brano su RAI 1 nell'importante cornice del PREMIO LUISS BRAILLE. Ma ritorniamo dunque all'evento di cui stavamo parlando, dicevamo come una da una canzone puo' scaturire un grande progetto… infatti "ECCOMI" il nuovo CD di MASSIMO FERRARI e' di sicuro figlio di questa avvenuta collaborazione. Dunque il 20 MAGGIO il tutto sarà portato ufficialmente alla luce in "pompa magna". Presentera' l'evento MARCO BALESTRI personaggio di spicco e volto MEDIASET nonche' di RADIO 101. A tale evento, ovviamente non manchera' tutto lo "stato maggiore della produzione ENJOY ENTERTAINMENT ed EVENTI E MANAGEMENT (SVIZZERA) che oggi rappresentano Massimo Ferrari. Da fonti certe ci risulta che le sorprese non siano finite qui, in quanto sembra che nella stessa conferenza sarà presente anche una un band italiana che da anni firma successi a iosa e che sembri stia realizzando artisticamente qualcosa proprio con Ferrari, live tour compreso. Staremo a vedere.. Certi invece i nomi di alcuni Guest, tra i quali spiccano LELE MORA, il critico musicale piu' gettonato d'Italia, ovvero MARIO LUZZATTO FEGIZ, nonche' esponenti dei media nazionali. Insomma un evento enorme e con grandi aspettative, che dovrebbe proiettare il cantuautore al meritato successo nazionale.


Cookie e privacy, ecco che cosa cambia dal 3 giugno

0 commenti

a rivoluzione dei cookie arriva il 3 giugno. A partire da quella data, i siti che ne fanno uso dovranno pubblicare un'Informativa sulla privacy spiegando quali dati verranno raccolti e perché. Cosa cambia per utenti e aziende? E cosa si rischia chi non si adegua? Risponde Massimo Tavella, avvocato esperto di tutela dei dati personali.

Avvocato Tavella, partiamo dal principio, che cosa sono i cookies?
“I cookies sono uno strumento che viene installato sul computer o altro device di una persona e grazie al quale si possono raccogliere dati di varia natura”.

I cookies possono essere definiti dei dati personali?
“C’è un fraintendimento molto comune. I cookies sono degli strumenti che consentono la raccolta dati, ma in sé non hanno una rilevanza ai fini della privacy, è il loro uso che è rilevante”.

Quali obblighi comporta l’entrata in vigore della nuova normativa sui cookies?
“Non è una nuova normativa. La normativa sulla privacy, introdotta nel 1996, prevede una serie di adempimenti, tra i quali l’obbligo, per il Titolare del trattamento dei dati, di informare l’utente sul l’uso che viene fatto delle informazioni raccolte. Il provvedimento che entrerà in vigore il 3 giugno si limita a specificare alcune cose con riferimento al trattamento dei dati effettuato tramite cookies” .


Sapevete che dal 3 giugno cambiano i cookie? Ecco come

0 commenti

Avvocato Tavella, partiamo dal principio, che cosa sono i cookies?
“I cookies sono uno strumento che viene installato sul computer o altro device di una persona e grazie al quale si possono raccogliere dati di varia natura”.

I cookies possono essere definiti dei dati personali?
“C’è un fraintendimento molto comune. I cookies sono degli strumenti che consentono la raccolta dati, ma in sé non hanno una rilevanza ai fini della privacy, è il loro uso che è rilevante”.

Quali obblighi comporta l’entrata in vigore della nuova normativa sui cookies?
“Non è una nuova normativa. La normativa sulla privacy, introdotta nel 1996, prevede una serie di adempimenti, tra i quali l’obbligo, per il Titolare del trattamento dei dati, di informare l’utente sul l’uso che viene fatto delle informazioni raccolte. Il provvedimento che entrerà in vigore il 3 giugno si limita a specificare alcune cose con riferimento al trattamento dei dati effettuato tramite cookies” .

Il titolare di un sito come può adempiere a questo obbligo?
“Il Garante della Privacy, per non complicare troppo la navigazione online, ha previsto che quando si approda su una pagina internet ci sia un avviso, in una posizione privilegiata dello schermo, con una informativa breve che avverta della presenza di cookies. Poi ci sarà un link con una informativa estesa, in cui si potranno gestire anche i consensi eventualmente necessari”.


Pagina 7 di 68« Inizio...«56789»...Fine »