segui LMN:     

Fare beneficenza tramite il 5 per 1000

0 commenti

Oggi donare il 5 per 1000 è un’iniziativa estremamente solidale che ci permette di regalare un sorriso a chi  ne ha più bisogno e a tutte quelle persone che non vivono nelle nostre stesse condizioni. Fare quindi  un’azione importante come questa richiede molta bontà e molto altruismo perché può migliorare le condizioni di vita di molti bambini. Inoltre basta decidere, quando si compila il 730, la somma che si vuole donare mensilmente o meno per aiutare tutte quelle Onlus che si occupano dei bambini e delle famiglie in condizioni non ottimali. Infatti basta poco migliorare le condizioni di vita di questi ultimi e dargli dunque la possibilità di crearsi un futuro accettabile e socialmente buono.

 

 

                                 Perché Donare il 5 per 1000

Donare il 5 per 1000 è dunque un azione benefica di primissimo piano, permette infatti di mostrare tutto il nostro altruismo e soprattutto la nostra sensibilità che per aiutare quei bambini che più hanno bisogno di aiuti concreti. La donazione del 5 per 1000 non è predefinita in quanto chiunque può donare a piacimento la cifra che si vuole, dipende infatti dalla propria sensibilità, dalla causa che si è deciso di appoggiare  e dalla propria disponibilità economica. Molte Onlus fanno inoltre da tramite per appoggiare questa iniziativa e fare in modo che la donazione arrivi a destinazione senza nessun tipo di intoppo;  anche loro poi appoggiano molte iniziative con delle donazione personali che, unite alla nostra, permettono di ampliare ancora di più la donazione da noi effettuata. La donazione per il 5 per mille prevede inoltre che ad essere aiutati non siano solo i bambini ma tutte quelle famiglie che vivono in condizioni di vita critiche e che hanno bisogno di un aiuto concreto. Il cinque x mille infatti si distingue dalle altre iniziative perché fa parlare esclusivamente i fatti  e punta molto sul concreto a differenze di altre iniziative solidali che magari puntano troppo alla teoria e alla fine dei conti risultano fin troppo astratte.

 

 

                                Dove Donare il 5 per 1000

 

Questa iniziativa legata alla beneficenza può essere compiuta per tutte quelle persone che vivono in condizioni di vita non ottimali e alle quali si può regalare un sorriso in una giornata che sembrava essere uguale a tutte le altre. Possiamo donare il cinque per mille in varie parti del mondo e in Italia, infatti nel nostro paese si potrà donare a  tutti quei bambini che magari hanno subito maltrattamenti e che non hanno vissuto l’infanzia che avrebbero dovuto vivere. In Africa è possibile donare nelle zone dove c’è poco cibo a disposizione, dove le condizione igieniche sono critiche e nei posti martoriati dalla guerra che hanno lasciato senza un a casa tantissime famiglie. Nel sud est Asiatico invece abbiamo popolazioni che sono rimaste senza una casa e che ora si trovano in condizioni critiche perché colpite da calamità naturali che ne hanno distrutto tutte le certezze. Infine è possibile  effettuare la donazione in tutte quelle zone dove la criminalità dilaga e si cerca in tutti i modi di combatterla ma non si riesce a mettere un vero e proprio freno, per questo si cerca di avvicinare molti bambini alla cultura.


Hypotetis: Fabrizio Maci racconta l’ipotesi su un progetto abortito

0 commenti

McLuc Culture presenta: Hipothesis – Esposizione di Fabrizio Faber Maci. Presso il Modulo Eco. P.le della Pace, Parma. Dal 9 al 23 Aprile 2017.

Abiti di scena e delle sfilate spettacolo, disegni di collezioni, l'esperienza di crazy people events, visioni sull'ipotesi concettuale di un progetto abortito.

Inaugurazione 9 Aprile ore 19.00

"Con Hypothesis c’è un percorso di ricerca durato 15 anni, tra sfilate spettacolo, abiti di costume per il teatro e per cortometraggi, collezioni per case di moda e performance che ipotizzano un vestire concettuale poi abortito 15 anni fa. I progetti interrotti hanno sempre un sapore amaro e mai concluso.

E’ sospeso lì nell’aria come quando si spingono gli occhi di lato a cercare una ipotesi che possa ri-materializzarsi. Oppure che possa essere ripresa e darle nuova destinazione e ispirazione. "

Biografia:
Ideatore di McLuc Culture.
Fashion designer, cesellatore designer argento, decorazione dei tessuti. In Italia e a Parigi. Direttore creativo, Cool Hunter. Trend book. Ricerca dei nuovi linguaggi e le culture urbane.
Tra le sue esperienze: Teatro dilettantistico, costumista, doppiaggio, giornalismo, la radio. L'impegno politico e sociale. Promotore dell'affemazione della creativita' come messaggio per la sensibilizzazione sociale.
Per la realizzazione collettiva e indipendente dei progetti culturali.
Ha pubblicato tre raccolte di poesie, racconti, articoli sulla moda e le culture emergenti. Sfilate spettacolo, organizzazione di eventi dedicati alla creatività urbana.

Modulo Eco. P.le della Pace, Parma.
Inaugurazione 9 Aprile ore 19.00


Esempi di Testamento Olografo: Come e Quando Redarlo

0 commenti

Quando si è in procinto di redigere il proprio testamento, una quantità enorme di pensieri ci avvolge e ci mette in difficoltà. Non è mai un momento facile, perché ovviamente si dovrà collocare il proprio flusso di pensieri in un momento in cui la nostra anima avrà lasciato il nostro corpo terreno. Non ci sono modi migliori o peggiori di prepararsi a questa evenienza, ma di certo, fare il proprio testamento è un qualcosa che ognuno di noi, anche i più ottimisti, dovrebbero fare. Bisogna essere capaci di definire lucidamente e serenamente come il proprio patrimonio dovrà poi essere diviso all’interno del nucleo famigliare. Per comprendere il più chiaramente possibile come doversi muovere in questo campo, è bene andare ad osservare con attenzione alcuni esempi di testamento olografo, oppure di testamento pubblico, così da non farsi trovare impreparati di fronte a qualsiasi situazione.

 

Il Testamento Olografo nello Specifico

 

Cos’è il testamento olografo? Come si differenzia dal testamento pubblico? Quale mi conviene fare? Queste sono tutte domande che chiunque sia in procinto di redigere il proprio testamento dovrebbe porsi, prima di avviare l’iter per il suo completamento. Andando ad analizzare nello specifico il testamento olografo, la prima e forse più importante cosa da rilevare è che la sua redazione deve avvenire completamente per mano del testatore, ovvero deve essere completamente scritto in modo chiaro e leggibile, senza la necessità di essere assistiti da un terzo come potrebbe essere un famigliare o il notaio. Non è particolarmente rilevante, invece, il supporto su cui questo deve essere redatto: può essere semplicemente redatto un foglio di carta, su una lettera oppure su determinati documenti già predisposti in precedenza per questa particolare occasione. Perché il testamento non sia impugnato, è obbligatorio che esso, oltre ad essere scritto interamente dal testatore come detto in precedenza, rechi la data precisa nella quale è stato redatto, assieme alla firma per esteso del testatore. Non è assolutamente acconsentita la sua scrittura attraverso macchine come può essere il computer, macchine da scrivere o qualsiasi altro strumento di natura meccanica. Il testamento olografo deve conservarsi in un luogo assolutamente sicuro, come può ad esempio essere la sede del notaio. Non è necessario consegnarlo al notaio, ma è vivamente consigliato che vi siano almeno un paio di copie del testamento e almeno una sia a disposizione del notaio. Un'altra pratica comune, vivamente consigliata, è quella di avvertire il maggior beneficiario dal testamento o comunque una persona sulla quale si riponga completa fiducia, consegnandole almeno una copia del testamento.

 

Cosa e a Chi Lasciare la Propria Eredità?

 

Vi sono diversi modi regolati dalla legge per lasciare la propria eredità. In base alla composizione del proprio nucleo famigliare, il legislatore predispone determinati metodi di ripartizione dell’eredità. Ma oltre a delle quote fisse, definite quote legittime, che riguardano i principali elementi del nucleo famigliare come i figli o il coniuge, esiste anche una quota disponibile che può invece essere data a chiunque il testatore voglia. Per coniugare un obbligo legale con un gesto di condivisione e compassione, esistono quelli che son definiti lasciti testamentari e che danno modo al testatore di destinare una parte della propria eredità anche ad associazioni ed organizzazioni di qualsiasi genere e categoria.


Aiutare i bambini poveri con delle bomboniere da cresima

0 commenti

Fare beneficenza oggi tramite delle bomboniere da cresima è un’attività molto importante e tante persone scelgono questo metodo per regalare un sorriso alle persone meno fortunate di noi. In questo modo il nostro e il loro giorno saranno  importanti e potremo fare in modo che le loro condizioni possano migliorare piano piano. È un’iniziativa che vede coinvolte diverse Onlus e che vede la partecipazione di sempre più persone unite nel combattere le precarie condizioni di milioni di bambini nel mondo e pronti a cercare di offrirgli un futuro migliore.

                 

  

Regalare delle Bomboniere da Cresima in Beneficenza

 

Una cresima è una cerimonia religiosa molto importante ed è il terzo passo dopo il battesimo e la comunione e si è soliti ringraziare gli invitati della loro presenza con una bomboniera. Infatti come appena detto è un ringraziamento sentito e questa cerimonia religiosa permette di riunire tutti i parenti in un’unica occasione in un solo giorno; rappresenta un passo importante per una persona perché ci si avvicina a Dio  e soprattutto ci fa capire che la fede è un qualcosa di molto importante che ci può accompagnare per tutta la vita specialmente nei momenti di smarrimento. Le bomboniere per una cresima possono essere donate in beneficenza per cercare di regalare un sorriso a chi ne ha più bisogno e per aiutare quelle persone che soffrono tutti i giorni. Si può effettuare una donazione e ricevere in cambio un cartoncino o una pergamena personalizzata o una scatolina a forma di casetta;  in particolare la pergamena potrà essere personalizzata con dei ringraziamenti, con degli auguri o con delle frasi religiose pronunciate magari dal Papa stesso.

 

 

             

                Perché donare delle Bomboniere da Cresima

 

 

Donare delle bomboniere è un segno estremamente solidale e altruista che aiuta noi e chi le riceve a passare una giornata migliore rispetto magari a tante altre e sentirci davvero bene con la nostra coscienza. Infatti potremo regalare un sorriso a chi ne ha più bisogno e fare in modo che anche per loro possano concretizzarsi quelle possibilità che non hanno mai potuto avere. Fare questo gesto è semplice, infatti basta scegliere l’ente che preferiamo e fare una donazione in denaro a nostra scelta e ci vedremo recapitati in cambio un cartoncino, una pergamena o una scatolina a casetta. La donazione può essere fatta in qualsiasi parte del mondo e spesso vengono scelte quelle Onlus che combattono in prima linea per aiutare i bambini; molti di loro non hanno le giuste condizioni igieniche e soffrono continuamente la fame. Inoltre anche l’educazione e la cultura si cerca di favorire comprando libri  e spesso costruendo delle scuole improvvisate per far si che possano sviluppare quelle condizioni per la creazione di un futuro onesto e dignitoso. Infine molte donazioni tramite le bomboniere vengono effettuate per tutti quei bambini che sono stati colpiti da calamità naturali e le cui condizioni si sono aggravate; infatti magari hanno perso un membro della famiglia oppure soffrono ancora di più la fame e per questo si cerca di fare il massimo per aiutarli.


Organizzare delle preghiere per i defunti

0 commenti

Un rito cattolico molto sono diffuso sono le preghiere per i defunti che servono ad accompagnare nel regno dei cieli chi ci ha lasciato. In chiesa ogni domenica c’è questo momento toccante, si glorifica Cristo e s soprattutto vengono ricordati i morti con appunto delle preghiere; inoltre anche il Papa celebra questa funzione e in modo molto sentito dopo qualche evento di cronaca mondiale deplorevole. Pregare per i defunti è quindi un’azione che non solo nel mondo cattolico è molto sentita ma anche nelle altre culture perché serve appunto ad accompagnare un nostro caro che ci ha lasciato.

 

                                  

                              Le Preghiere per i Defunti

 

Le  preghiere sono momenti all’interno della messa dove il prete e tutti i fedeli pregano per i defunti e per consolare i suoi familiari. Come gesto è molto importante perché serve ad accompagnare l’anima del defunto nel suo viaggio verso la vita eterna. Tutti i componenti della famiglia, ma anche degli estranei, presenti alla messa prega per il defunto per rendergli omaggio e per tributargli l’ultimo saluto.

Nella liturgia cattolica questa è un’attività a cui si prestano molte parrocchie e non sempre viene scelta quella di fiducia dai familiari perché dipende dalla fiducia che si ha nell’ente che si vuole scegliere. Per esempio molti si rivolgono a particolari ordini religiosi ai quali sono molto affezionati. Inoltre possiamo scegliere di effettuare una preghiera e di unirci una donazione, in questo modo faremo un doppio gesto solidale pari alla nostra sensibilità . Una volta scelto l’ente e la donazione, si stabilisce insieme al parroco il giorno della messa per la preghiera, per essere certi che familiari e amici possano parteciparvi. La preghiera può anche essere in qualche modo seguita a “distanza”, se viene scelto un ente lontano dalla famiglia; infatti essa si riunirà a casa in contemporanea con lo svolgimento della funzione e pregherà per il proprio caro.

Le preghiere per i defunti hanno inoltre una funzione altamente spirituale ed è il modo in cui la comunità cristiana porge l’ultimo saluto terreno al defunto, nell’attesa di rincontrarlo ànell’adilà..

 

 

 

 

                     

  Perché Donare in Occasione delle Preghiere per i Defunti

                   

Si può richiedere una preghiera per defunti attraverso una donazione alla comunità e la donazione è quindi doppiamente significativa perché si aiuta la comunità a sviluppare progetti benefici e allo stesso tempo si lega questo gesto alla figura del caro estinto. Facendo questo gesto benefico si lega un’azione particolarmente importante alla figura del caro estinto che si fa carico della donazione in modo molto simbolico. La donazione andrà quindi a beneficiare persone o cause meritevoli di attenzione da parte della comunità cristiana e soprattutto quelle persone che sono state vittime di eventi catastrofici.

 

Al giorno d’oggi  se vogliamo effettuare una donazione attraverso delle preghiere per defunti lo si può fare tramite delle Onlus senza il bisogno di andare direttamente in parrocchia che offrono questo importante servizio a tutti quelli interessati. La donazione online è semplice e veloce e permette di scegliere anche associazioni lontane da casa, in questo modo il defunto sentirà la vicinanza, metaforicamente, di tutti quanti.


Cos’è il 5 per mille e come donarlo

0 commenti

Usufruire del 5 per mille significa aiutare tutti quei bambini che sono stati separati dalle proprie famiglie perché maltrattati o vittime di abusi . L’iniziativa 5 per mille è nata proprio per regalare un sorriso a questi bambini che sicuramente non hanno avuto la nostra stessa fortuna, è quindi un gesto lodevole che permette ai meno fortunati di essere accolti e coccolati e restituirgli un po’ di calore umano che magari è mancato in passato.  

 

 

                                       Cos’è il 5 per Mille

Questa iniziativa non è altro che una quota che si può versare per sostenere i bambini meno fortunati di noi o che hanno avuto delle esperienze traumatiche che in qualche modo non gli hanno fatto vivere i primi anni di vita come avrebbero dovuto. Sostenere questa causa è sicuramene motivo di lode e di gran cuore perché indica che chi effettua la donazione possiede tanto altruismo e sicuramente una sensibilità molto elevata. Il 5×1000 punta a far si che tutti i bambini, tramite diverse associazioni benefiche abbiano le stesse opportunità; infatti avvicinarli al tenore di vita che fanno i bambini in condizioni normali è un obiettivo prefissato molto importante. I bambini coinvolti in questa iniziativa potranno passare da una condizione di poca socievolezza ad una in cui riusciranno a stabilire dei contatti molto forti con altri bambini della loro età. Appoggiando questa iniziativa si pensa al futuro di questi ragazzini e in qualche modo si preserva anche il loro futuro, in modo che quando saranno cresciuti potranno dedicarsi al meglio, e nella migliore condizione, alla costruzione di un futuro importante. Sfruttare il passato per costruire il futuro è quindi fondamentale per far si che il 5xmille porti a termine l’obiettivo che si è prefissato con tanto impegno e buona volontà.

 

 

                              Perché donare il 5 per Mille Oggi

 

Si può donare in modo molto semplice e veloce per assicurare un presente e un futuro migliore a tutti i bambini coinvolti nell’iniziativa 5 per mille . La donazione non è già prefissata, infatti chiunque può farla a libero piacimento e soprattutto può rivolgersi alle tante Onlus per farla arrivare direttamente ai bambini in questione. È un’attività molto lodevole e sicuramente regala un sorriso a chi ne ha più bisogno, considerato che molti di questi bambini hanno subito abusi o molestie e che non hanno avuto un’infanzia spensierata. Quest’azione di sostegno a distanza ci permette anche  di sostenere e migliorare le condizioni di vita di quei ragazzi che sono stati coinvolti in Italia e all’estero in disastri ambientali che ne hanno minato ancora di più quelle poche certezze che avevano. All’estero è possibile donare firmando un modulo inserendo il proprio nome, cognome, luogo di nascita e la cifra che si intende donare. Sono molte le Onlus che operano in Africa, nel sud est asiatico e in Sud America che cercano di assicurare un migliore tenore di vita a quei bambini che sono stati strappati alla violenza delle loro case. Molte Onlus aiutano degli orfanotrofi dove magari si trovano fratelli allontanati dalle loro case e che vivono in condizioni sociali precarie; facendo quindi una donazione a queste strutture potremo far si che dei regali o degli oggetti di uso quotidiano arrivino direttamente ai bambini che ne hanno bisogno.


Pagina 1 di 7112345»...Fine »