segui LMN:     


Antonello De Pierro e Adriana Russo omaggiano Scola all’Isola del Cinema

0 commenti

Il giornalista presidente dell’Italia dei Diritti e la nota attrice sono giunti insieme sull’Isola Tiberina a Roma per partecipare all’evento celebrativo in onore del grande regista scomparso

 

 

Roma – E’ stata una serata memorabile, con emozioni a profusione, quella che l’altra sera si è svolta presso l’Isola Tiberina di Roma in omaggio a Ettore Scola, il celeberrimo cineasta scomparso di recente. Nell’ambito della manifestazione “L’Isola del Cinema”, che da ormai ventidue anni, grazie all’intuito straordinario del patron Giorgio Ginori, si è conquistata il ruolo di emblema incontrastato dell’estate romana, l’Irpinia, terra d’origine del compianto regista, ha voluto ricordarlo con un evento dal titolo “L’Irpinia ricorda Ettore Scola”, organizzato dall’associazione culturale Kinesis, grazie al particolare impegno del suo presidente Sergio De Piano. La conduzione è stata affidata all’esperienza e alla professionalità del giornalista Gianni Porcelli, che ha snocciolato a uno a uno i nomi degli ospiti, chiamandoli sul palco. E così vari professionisti della settima arte, quasi tutti irpini, si sono avvicendati a esternare il loro pensiero su Scola o a pescare nei file mnemonici raccontando aneddoti, come i registi Pino Tordiglione, Modestino Di Nenna, Gianbattista Assanti, Raffaele Schettino e il giornalista Antonio Pascotto. Oppure il bravo Federico Di Cicilia, che con lui ha lavorato come aiuto regista. Tanti applausi anche per la nota costumista Paola Nazzaro. Molto suggestivo è stato il momento della giovanissima attrice di Montella Rosaria Cianciulli, che ha partecipato da poco, come regista e attrice, al festival di Cannes con il cortometraggio “Leonarda”, breve pellicola che ripercorre l’agghiacciante vicenda di Leonarda Cianciulli, la famigerata saponificatrice di Correggio, originaria proprio del suo stesso paese e peraltro omonima. Attenzione ed entusiasmo ha suscitato la proiezione del corto e quasi un’ovazione per la protagonista.

In una platea debordante, visibilmente commosse, in prima fila c’erano le figlie di Scola Silvia e Paola e la moglie Gigliola. Grande attenzione è stata riservata dal foltissimo pubblico presente e dagli addetti ai lavori all’attesissima attrice Adriana Russo, vera star della serata, che con Scola aveva recitato in “Brutti, sporchi e cattivi”, e al giornalista direttore di Italymedia.it e presidente dell’Italia dei Diritti Antonello De Pierro, noto per aver sempre sostenuto giornalisticamente tante battaglie a favore del cinema made in Italy, in particolare da direttore e voce storica di Radio Roma, giunti insieme all’incontro sul Tevere. Ad allungare la lista di ospiti, magistralmente curata da Ugo Mainolfi, il grande regista e genero di Scola Gianfrancesco Lazotti, la giornalista Antonietta Di Vizia, il giudice Antonio Marini, il principe Guglielmo Giovannelli Marconi e la brava cantautrice Nadia Erbolini. 


LA CULTURA COME ASPETTO DISTINTIVO DA VALORIZZARE

0 commenti

 

LA CULTURA COME ASPETTO DISTINTIVO DA VALORIZZARE

Nasce il progetto “Cultura e diffusione” dove cultura ed imprenditoria s’incontrano.

“La cultura non è un trofeo con un logo da mostrare al proprio ingresso, è una responsabilità,  un effettivo contributo al miglioramento sociale.                             Un buon prodotto nasce dove c’è qualità, e la qualità nasce dove c’è una base culturale profonda”, Green Pet’s srl

Storie dal fondo e Gioventù d’Asfalto, i miei primi due romanzi, verranno nei prossimi mesi abbinati ai prodotti della Green Pet’s.                                            Sono contento di questa ulteriore diffusione delle mie storie, di questo innovativo e mirato modo di avvicinare il mondo dei libri a quello di un’azienda etica, dai prodotti italiani, nata oltretutto dove quei due romanzi si muovono, nel territorio comune alle storie da me narrate. Ho sempre pensato che gli animali fossero migliori degli umani, lo pensavo da bambino, lo penso a maggior ragione oggi, per questo i miei protagonisti letterari sono certo saranno felici di questo loro nuovo Viaggio, di questa nuova opportunità…”, Massimiliano Santarossa

Questo è il filo conduttore che ha visto collaborare una giovane azienda del pordenonese, la Green Pet’s srl, una delle realtà italiane più interessanti nel panorama della vendita a domicilio di prodotti per cani e gatti e Massimiliano Santarossa, uno dei più amati scrittori italiani di questi anni.

In occasione del suo secondo anno di attività Green Pet’s srl ha deciso di restituire parte dei propri profitti ai suoi clienti, sotto forma di “valore aggiunto:, cultura omaggiando i suoi clienti, non con il solito gadget ma con un romanzo dello scrittore….

 

Secondo noi, Arte ed impresa dovrebbero operare in sinergia, valorizzando il territorio e  le proprie eccellenze…..


Anthony Baker : cantante, showman e polistrumentista

0 commenti
Un personaggio veramente particolare e stravagante. Autore e compositore con 2 CD all’attivo “Sex Action” Hallo World ”… canzoni inedite scritte e composte da lui , un mix di energia tra il Rock glam anni 80 e il pop elettronico. Grandi collaborazioni live e studio con musicisti alto livello… Gabriele Fersini (Laura Pausini, Biagio Antonacci, Nek)… Sergio Pescara (Eugenio Finardi, Paola e Chiara, New Trolls, Lucio Dalla)… Daniele Coro (Ricky Martin, Dirotta su Cuba)… Gianni Cicogna (Lucio Dalla, Groovydo).
Dal 2000 alla guida di uno dei più importanti gruppi Pop Dance anni 70/80 a livello nazionale… Anthony Baker Crazy band…ex Dancefloor band…migliaia di concerti in tutta Italia e all’estero. Da ricordare i grandi concerti di Parigi, Nizza, Bellinzona, Locarno, calcando palchi importanti come il Rolling Stone e il Palavobis e l’ Alcatraz di Milano e molti altri…il repertorio racchiude i migliori successi tutti da ballare…Modern Talking, Depeche Mode , Duran Duran , Eurythmics , Michael Jackson , Dead Or Alive,…. 
Già da bambino il grande desiderio era di fare il cantante e il batterista. Comincia così l’avventura nel mondo della musica formando i primi gruppi…l’influenza era pura Punk Music misto Hard Rock. A 21 anni entra per la prima volta in uno studio di registrazione con la mitica band Heavy metal “Power” dove registra un prodotto molto interessante di canzoni inedite. Col passare del tempo cresce l’esperienza e così comincia un tuffo nella musica pop cantata in Italiano arrivando in finale a Sanremo Giovani nel ’91 e nel ’93. Da quel momento decide nel buttarsi completamente nella musica a tempo pieno.
Scrive centinaia di canzoni e inizia un incedibile escalation di concerti senza fermarsi mai. 150…200 all’anno…una vera macchina…Dopo aver militato in numerosi gruppi di vari generi, ma prevalentemente rock…Nel 2002 comincia un'altra avventura musicale…la country Music …forma così la band Midnight Rodeo…iniziano i numerosissimi concerti e per la prima volta Anthony Baker canta accompagnandosi con la chitarra…una grande ed indimenticabile esperienza…Numerosissime apparizioni televisive. A “Italian’s got talent” di CANALE 5…”Crazy” di Rock TV su SKY…il Re degli anni 80 su MTV. Ma il Rock è la sua vita e oltre a viaggiare con la Anthony Baker Crazy band forma una fantastico gruppo Hard Rock & Heavy Metal “Slippery Wild”…un repertorio fatto di medley di artisti di grosso calibro come ”Motley Crue, Skid Row, AC/DC, Iron Maiden, Alice Cooper , Manowar, Judas Priest, Poison, Van Halen,…e molti altri…Ultimamente Anthony è in studio a registrare quello che lui definisce “il disco della mia vita”…canzoni inedite rock dove spicca quella che è stata definita una delle ballads più belle del mondo…”Never Mind”…Anthony Baker è un vero Sex Symbol dotato di un fisico mozzafiato, è quindi molto amato dal pubblico femminile… Durante gli spettacoli Anthony Baker  è un vero animale da palcoscenico… 2 o 3 ore di show senza mai fermarsi…il suo personaggio è glam al 100%. Infatti si esibisce con costumi molto Glam….Kilt, Coulotte, Perizoma, Leggins…praticamente un mix totale di energia pura e stravaganza che solo Anthony Baker può trasmettere. 

Anthony…come mai hai creato un personaggio così forte?

Io non ho creato il personaggio. Abbigliamento a parte io sono proprio così nella vita. Molto Glam. Amo la stravaganza e l’allegria e cerco di trasmetterla sul palco come nella vita.

Qual è il tuo genere musicale preferito e cosa ne pensi della musica di oggi?

Io sono nato con il Rock nel sangue. Sono un Rocker al 100%. Ho cominciato ad ascoltare i Ramones, i Clash, i Sex pistols, poi mi sono buttato sull’Hard rock e l’Heavy metal. Ascolto anke altri generi, sono un musicista, ma il Rock è tutto per me. Per quanto riguarda la musica attuale ci sarebbe da discutere per giorni. Diciamo che in mezzo al mucchio qualcosa di bello cè…quando uscirà il mio nuovo CD lo spareremo in tutto il mondo perché è qualcosa di straordinario.

 Come fai a 50 anni ad avere un fisico così e a cantare e animare per ore senza fermarti?

Diciamo che mio Padre mi ha trasmesso la forza e la bellezza fisica. Io comunque sono un atleta. Vado a correre 1 ora 3 volte a settimana. Sono vegetariano e non mangiando carne sono sicuramente avvantaggiato, e faccio molto sesso. 

So che suoni un po’ di strumenti musicali. Vuoi dire quali?

Ho cominciato da bambino a cantare e poi a 13 anni ho iniziato a suonare la batteria. Col tempo ho imparato a suonare la chitarra e le tastiere. Comunque il mio vero strumento è la voce. Riesco a toccare delle tonalità altissime e sto molto attento a cercare di cantare meglio possibile e dare il massimo nei live. Gestisco anke una scuola di musica, quindi sono sempre molto allenato.

So che sei molto seguito e amato dal pubblico femminile sicuramente per via del tuo look molto forte e stravagante. E’ vero?

Siiii…verissimo, e la cosa non mi dispiace, anzi. Nei miei concerti ci sono un sacco di ragazze che si divertono. Ovviamente il look aiuta molto ma non basta. Per trasmettere positività e ottimismo devi almeno chiamarti Anthony Baker…


Venerdì 23 settembre esce Mi Piace in radio il singolo degli Effetto Primacy

0 commenti
A partire da venerdì 23 settembre sarà in rotazione radiofonica “Mi piace”, il nuovo singolo degli Effetto Primacy. Il brano è accompagnato dal videoclip, già disponibile su YouTube, ecco il link:
 
 
La band, formata da Noaa (voce), Staccata (chitarra/voce), Aku (chitarra), eMug (chitarra/Synth), Simon (Basso), “X” (Batteria), racconta così il brano: “Il mi piace nel mondo virtuale è la più efficace unità di misura nel giudicare, e troppo spesso capita che un culo ha più mi piace di una frase di John Lennon, che sia chiaro non ci sentiamo nè intellettuali nè filosofi nè bacchettoni, anche a noi piacciono i bei culi. Ci fa riflettere solo l’atteggiamento che si cela dietro il patologico bisogno di ottenere consensi a tutti i costi come se fosse una rivincita sulla vita reale.”
 
La regia del videoclip è di Daniele Ciampi, la protagonista è l’attrice portoghese Ana Lamas: “le location utilizzate per le riprese sono state due, la camera da letto di una villa stile inglese arredata con carta da parati, una vecchia radio e lampade anni '70 ed una rude e polverosa ex rimessa di lavatrici. All'interno del capannone abbiamo sollevato talmente tanta polvere che avremmo potuto fare a meno della macchina del fumo del regista”.


Clockbeats Orchestra pronta a partire col suo primo concerto il 1 Ottobre

0 commenti

Una piattaforma digitale: Clockbeats.
Un’orchestra di giovani che si incontrano in rete.
Gli strumenti della grande tradizione classica, “aumentati” e potenzati dall’uso delle nuove tecnologie.
Sabato 1 ottobre all’Auditorium San Barbaba di Brescia un concerto che potrebbe cambiare la storia delle esecuzioni “classiche” dal vivo.

Clockbeats è una piattaforma digitale dedicata ai professionisti della musica. Il sito, nato nel 2014 dall’intuizione dei due fratelli Nicolò e Paolo Mantini (entrambi musicisti), esordisce come portale per la compravendita di brani musicali in esclusiva, per poi diventare a sua volta un incubatore di progetti e di idee. In questi due anni Clockbeats ha prodotto numerosi artisti, lanciando con grande successo una campagna Kickstarter nel 2016.
Ideata per supportare i professionisti della musica a svolgere al meglio il loro lavoro, la piattaforma sarà disponibile online in versione beta per utenti selezionati il 6 settembre, in versione visibile a tutti da ottobre 2016. Per festeggiare il raggiungimento di questo traguardo il team di Clockbeats ha deciso di organizzare il primo concerto della sua orchestra, la Clockbeats Orchestra appunto, che si terrà sabato 1 ottobre 2016 presso l’Auditorium San Barnaba di Brescia, durante il Festival dell’Innovazione. Concerto che è già soldout, a più di un mese dalla data di programmazione, e questo grazie alla forza della comunicazione in rete.

Ma perché dar vita a un’orchestra di questo tipo?
La domanda trova risposta nelle parole del manager della formazione, tenuto conto di una serie di interrogativi che sono a monte della creazione di una nuova formazione strumentale, soprattutto in un momento in cui il mondo musicale, almeno quello della “classica”, soffre per le difficoltà di un mercato saturo e comunque non sufficientemente supportato a livello economico. Necessaria anche una premessa: quando un gruppo di ragazzi, magari studenti o ex studenti di un conservatorio, si trova a casa e comincia a suonare insieme può decidere di creare un quartetto o fondare una band, ma quando una generazione di giovani musicisti si ritrova su internet può decidere di credere in un sogno. Che cos'è un'orchestra? Un insieme di strumenti, ma, prima di tutto, un insieme di persone. Ed è proprio dalle persone, alcune delle quali ora si ritrovano in orchestra, che nasce questo progetto. Chi da giovane musicista non ha mai sognato di creare un’orchestra con i propri colleghi di studi? Il manager della Clockbeats Orchestra, Gabriele Levi, descrive così l’idea: «Con Paolo Mantini, nelle nostre chiacchiere tra i corridoi del conservatorio, abbiamo sempre parlato di dar vita ad un'orchestra che partisse proprio dai musicisti stessi, quasi una necessità di evasione e creare qualcosa che venisse "dal basso". Il giorno è poi arrivato!»

 

Il concerto di sabato 1 ottobre
Formata da 40 elementi, la Clockbeats Orchestra è nata grazie all’utilizzo di internet e dei social network, attraverso i quali è stata effettuata una chiamata aperta a tutti i musicisti che hanno inviato curriculum e video.
La guida della formazione è affidata a Vincenzo Milletarì, giovane promessa della direzione d’orchestra, che ora studia in Danimarca ed è stato il solo allievo italiano presso la prestigiosa Accademia del M° Riccardo Muti. Luigi Mazzocchi come secondo direttore.
Solista di questo primo concerto Giovanni Punzi, altro giovane talento, primo clarinetto dell'Orchestra Filarmonica di Copenhagen.
Si parte con l’Ouverture dell’opera Così fan tutte KV 588 di Wolfgang Amadeus Mozart; a seguire il Concerto per clarinetto e orchestra in la maggiore KV 622 dello stesso autore; in conclusione la Sinfonia n. 104 in re maggiore “London” di Franz Joseph Haydn.
Un programma del tutto classico quindi, durante l’esecuzione del quale si ascolterà tuttavia qualcosa di mai udito, molto oltre i canoni della “classica”. La Clockbeats Orchestra, nata per chiamata in rete, non può non essere strettamente legata al mondo delle nuove tecnologie, anche quando sale sul palco e passa al momento performativo: ogni strumento è amplificato in modo tale da poter utilizzare le potenzialità della musica elettronica, non per snaturare le caratteristiche dello strumento stesso, maper aumentarne le potenzianlità. Non solo, il concerto accompagnato da proiezioni visive, audio-reattive, promette un finale a sorpresa.


Apre a Roma il Pizza World Cup 2016

0 commenti

Tantissime le richieste di iscrizione già giunte

Tutto è pronto per il taglio del nastro di partenza del Pizza World Cup 2016, che come di consueto nel mese di ottobre dà vita ad una affascinante gara con la partecipazione di centinaia di pizzaioli provenienti da tutte le regioni d’Italia e da tutti gli stati del mondo. Come da anni, sarà il Palacavicchi di Roma Ciampino ad ospitare questa XIII edizione del Campionato mondiale della pizza, che nelle intere giornate del 4 e 5 ottobre vedrà gareggiare i tanti pizzaioli che accorreranno alla gara ufficiale organizzata da Follie Production ,diretta da Mario Folliero, segretario generale dell’Unione Europea Pizzaiuoli Tradizionali & Ristoratori, che vede alla presidenza il Dott. Cav. Alfredo Folliero, fondatore dell’Uept&R.  Questo sodalizio, da anni si è affermato nel mondo per aver portato, seriamente, avanti il discorso pizza in tutti i suoi valori, cominciando dalla formazione degli artefici di vere pizze e passando all’organizzazione di numerosi eventi che annualmente realizza nel mondo della pizza i quali vedono come manifestazione clou di tutte questo evento di quasi fine anno.   Le due giornate intense di gare, che prevedono la presenza di un gran pubblico oltre i pizzaiuoli, saranno condotte dal maratoneta degli speaker Enzo Calabrese, che con grande professionalità, come per negli anni addietro, presenterà le due giornate di gara e tutti i concorrenti con un tocco di classe e bravura accompagnandoli fino alle premiazioni. Oltre alle pizze in tutte le loro varianti specialità e categorie, i partecipanti anche a più d’una categoria che il campionato prevede, compresa quella particolare ed originale per un torneo denominato ”Spaghetto d’Oro” che il gran maestro pizzaiuolo Alfredo Folliero ha voluto inserire proprio a rappresentare la completezza di due piatti tradizionali che contrassegnano, distinguono e pubblicizzano l’Italia per la loro eccellenza, troveranno in questo campionato, più d’ogni altro, l’opportunità di esprimere il meglio della loro professione.  Non è a caso l’utilizzo del titolo professione applicato ai pizzaioli della scuola di Folliero, visto il suo grande battersi per dare questa qualifica a veri pizzaioli. All’uopo il gran maestro della pizza ha invitato ad essere presenti all’evento il senatore Bartolomeo Amidei e la senatrice Paola Pelino, che hanno presentato il disegno di legge per il riconoscimento della qualifica professionale del pizzaiuolo, voluto dallo stesso Folliero, e per il quale si stanno battendo per giungere all’approvazione legislativa. La kermesse romana, prevede anche la partecipazione dell’on. Paolo Russo, dell’avv. Raffaele Iervolino, di Vincenzo Pepe presidente di Fare Ambiente, degli attori Susanna Mendoza e Vincenzo Soriano ed ancora di Antonio Sasso direttore editoriale del quotidiano “ROMA” il più storico giornale del mezzogiorno d’Italia nato nel 1862, come anche di illustri ospiti del settore quali Antonio Pace presidente dell'Associazione Verace Pizza Napoletana (AVPN) e Antimo Caputo sponsor dell’Uept&r con il suo Molino Caputo, noto nel mondo per le sue farine. Presente, come in altre occasioni e comunque fortemente partecipativa alla vita dell’Uept&r, la Swiss School of Management che ha assegnato al Dott. Alfredo Folliero, Mario Amedeo Folliero e Augusto Folliero,  la Leadership Award della Swiss School of Management  con la motivazione: “Per aver divulgato la Pizza nel mondo” e la dicitura “Upon recommendation of the Academic Senate and the Authority of the Board of Directors, this Institute honors” ed ultimamente al mitico Alfredo anche  la Masterclass in Gestione Manageriale e Qualitativa della Ristorazione. La gara di quest’anno prevede per tutti i pizzaiuoli l’opportunità di partecipazione anche a tutta la larga e assortita varietà di gare in programma, ben 17 “batterie”. Una qualificata giuria presieduta dalla discepola dell’Associazione internazionale dei Discepoli August Escoffier, Flavia Ferraro, e dal giornalista enogastronomo Giuseppe De Girolamo anche lui Discepolo di August Escoffier  oltre che Prefetto per la Campania dell’Accademia Italiana di Gastronomia Storica, comprendente fra gli altri dei grandi maestri pluridecorati in campionati nazionali e mondiali come Umberto Fornito,  valuteranno l’operato dei concorrenti per determinarne, attraverso il voto, i vincitori delle varie categorie ed anche il super vincitore finale. Come sempre l’affiatata famiglia Folliero, parteciperà compatta per organizzare il massimo della riuscita della manifestazione, oltre che con Alfredo Folliero e suo figlio Mario, anche con la figlia Tiziana P. R. ed addetta alla segreteria, la moglie Flavia Ferraro, che lo coadiuva alla vice presidenza ed anche gli altri due figli Augusto e Daniela Folliero nota professionista, avvocato del foro romano. A termine delle due intensissime giornate di gara verranno premiati i vincitori, in un suggestivo scenario finale che accompagnerà la consegna di targhe e coppe, concludendo il tutto con una tradizionale cena di gala. Le classifiche finali, con la grande trasparenza che contraddistingue questo sodalizio, verranno esposte sul sito www.pizzaworldcup.it www.unionepizzaiuolitradizionali.it  nei giorni seguenti alla manifestazione.

Giuseppe De Girolamo


La lingua Italiana in vendita per un “SI” alla riforma costituzionale

0 commenti

Un noto quotidiano italiano, molto diffuso su scala nazionale, nella edizione del 21 settembre c.a. titola in prima pagina: “La lingua italiana svenduta per un sì”. La notizia è che intercorrerebbe un accordo segreto con la Svp per scrivere i nomi delle strade di Bolzano solo in lingua tedesca; come “corrispettivo” il Partito dell’Alto Adige si attiverebbe a favore del “sì” alla riforma costituzionale. Qualora la notizia fosse confermata, non può non rilevarsi un attentato alla sovranità italiana e una meschina svendita di parte del patrimonio culturale ed identitario nazionale. Non può non rilevarsi, inoltre, e in modo particolare per quanto attiene all’azione di questo Comitato “NO alla riforma costituzionale”, la presenza di una sorta di intollerabile acquisto di pacchetto di voti per il “sì”, in netto contrasto, peraltro, con quanto predicato da questo Comitato sulla opportunità di non politicizzazione della riforma, che va valutata per quella che è e non per la sua provenienza.

______________

Avv. Nando Gambino Coordinatore Nazionale

“Comitato NO alla riforma costituzionale”

in seno al Movimento Sociale Fiamma Tricolore


El Shaarawy:”ecco perchè non ho esultato”

0 commenti

>> Leggi la nota in ROSSO in alto prima di pubblicare!


Pagina 1 di 144712345»...Fine »